direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Della Vedova: L’Italia mantiene alta l’attenzione sui diritti delle persone LGBTI

ESTERI

Il Sottosegretario agli  Esteri ha partecipato all’evento di lancio della strategia quinquennale della “Equal Rights Coalition”

 

 

ROMA – Il Sottosegretario agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale, Benedetto Della Vedova ha partecipato all’evento di lancio della strategia quinquennale della “Equal Rights Coalition” (ERC). La coalizione è una piattaforma di cooperazione internazionale, cui aderiscono 42 Stati, creata nel 2016 con l’obiettivo di tutelare e promuovere i diritti delle persone LGBTI nel mondo. L’Italia è membro della Coalizione fin dalla sua istituzione.

“La lotta contro ogni forma di discriminazione, anche sulla base dell’orientamento sessuale o dell’identità di genere, è un impegno chiave dell’azione internazionale dell’Italia e dell’Unione Europea per la promozione dei diritti umani.” – ha detto il Sottosegretario – “È anche una priorità del nostro attuale mandato triennale (2019-2021) al Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite.”

“Siamo molto orgogliosi di far parte – sin dal suo inizio – di questa Coalizione di Stati che condividono l’impegno a promuovere i diritti delle persone LGBTI in tutto il mondo” – ha proseguito – “L’Italia presta particolare attenzione alla questione dei diritti LGBTI, sia a livello nazionale che nell’ambito dell’Unione Europea. A livello internazionale, riteniamo che l’Esame Periodico Universale (UPR) del Consiglio dei Diritti Umani delle Nazioni Unite sia uno strumento particolarmente efficace”

“Nell’ultima sessione dell’URP, ad esempio, tenutasi nel maggio di quest’anno, abbiamo rivolto a 6 paesi raccomandazioni per depenalizzare le relazioni omosessuali consensuali e per combattere la violenza, gli abusi e le discriminazioni contro le persone LGBTI.” – ha ricordato Della Vedova.

Il Sottosegretario ha quindi suggerito che i membri dell’ERC avviino una forma di coordinamento e di scambio di informazioni sulle raccomandazioni da formulare nell’ambito delle prossime sessioni dell’UPR, al fine di mantenere alta l’attenzione sulle violazioni dei diritti delle persone LGBTI. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform