direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Ucraina, forum e mostra digitale sulla tutela del Patrimonio culturale

ESTERI

Ambasciatore Zazo: “La Cultura è uno straordinario strumento di comprensione e tolleranza reciproca. L’Italia, in sinergia con gli altri Stati membri dell’UE, farà tutto il possibile per tutelare l’ecosistema culturale ucraino”

 

KIEV – Un forum e una mostra digitale sulla tutela del Patrimonio e dell’ecosistema culturale ucraino. E’ questa l’iniziativa ideata dalla ONG Pixelated Realities di Odessa, in collaborazione con il Ministero della Cultura ucraino, il Comune di Leopoli, l’Ambasciata d’Italia e l’Istituto Italiano di Cultura di Kiev per fare il punto sui danni che la guerra sta arrecando al Patrimonio architettonico ucraino, che è un delicato ecosistema culturale da preservare.

“Straordinaria e tempestiva, questa iniziativa di alto livello sulla conservazione e tutela del Patrimonio ucraino” ha dichiarato l’ambasciatore Pierfrancesco Zazo, precisando che il forum “ha un’altra, importante finalità: quella di suggerire nuove e più efficaci modalità di collaborazione fra Istituzioni culturali europee e l’Ucraina”, anche alla luce di quanto deciso dal Parlamento europeo circa l’inserimento del patrimonio artistico e culturale ucraino nelle proprie priorità, alla stregua degli aiuti umanitari. “Voglio sottolineare”, ha proseguito l’Ambasciatore, “che il Parlamento europeo ribadisce un concetto essenziale nella nostra civiltà, ovvero che la cultura rimane un importante vettore per la comprensione reciproca e il mantenimento della pace tra i popoli”.

L’evento, apertosi con un saluto istituzionale del vice ministro della Cultura dell’Ucraina, Anastasia Bondar, ha visto esperti di chiara fama in vari ambiti disciplinari discutere insieme a decisori le strategie per il restauro e la conservazione dei beni culturali ucraini minacciati dalla guerra di aggressione in corso. Al termine del forum, è stata inaugurata una mostra digitale gratuita, allestita con tecnologie innovative, aperta fino al 20 dicembre e che coinvolgerà anche gli studenti delle scuole locali. La mostra presenterà in forma digitale, anche con tecnologie 3D e Metaverso, le immagini sia di edifici integri che alcune ipotesi di ricostruzione di monumenti danneggiati dai bombardamenti russi a partire dal mese di febbraio 2022.

“La cultura ha un valore universale e nobile, poiché tutti i popoli al mondo sono accomunati dalla ricerca del bello e dunque la cultura è uno straordinario strumento di comprensione e tolleranza reciproca. Ringrazio la Fondazione FFUN per la preziosa collaborazione con l’Istituto di Cultura di Kiev in un settore, quello della conservazione per i beni culturali, che sarà cruciale nella ricostruzione postbellica. Un settore in cui l’Italia vanta eccellenze riconosciuteci da tutti. L’Italia, in sinergia con gli altri Stati membri dell’UE, farà tutto il possibile per tutelare l’ecosistema culturale ucraino”, ha concluso l’ambasciatore Zazo. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform