direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

“Restoring family Links”, protocollo d’intesa tra Prefettura di Ragusa e Croce Rossa Italiana

MIGRAZIONI E ACCOGLIENZA

Il comitato provinciale della Cri potrà accedere a informazioni utili a evitare l’eventuale separazione dei nuclei familiari

 

RAGUSA – Siglato tra la Prefettura di Ragusa e la Croce Rossa Italiana (Cri) un protocollo di intesa per favorire le attività di “Restoring Family Links”, che hanno lo scopo di evitare la separazione dei nuclei familiari dei migranti che sbarcano sulle coste italiane, dovute spesso a motivi igienico-sanitari o conseguenza delle dinamiche drammatiche degli sbarchi.

In base all’intesa, il comitato provinciale della Cri potrà accedere a informazioni utili a evitare l’eventuale separazione dei nuclei familiari e rispondere così alle richieste di ricerca di persone, progressivamente aumentate parallelamente agli sbarchi.

Il protocollo, firmato dal prefetto Maria Carmela Librizzi e dal commissario del comitato provinciale della Cri – Ragusa Maria Terranova, si riferisce agli sbarchi nel porto di Pozzallo. La Croce rossa locale è autorizzata, tra le altre cose, a consultare gli elenchi nominativi delle persone sbarcate stilati dalla questura e avere indicazioni sui luoghi di destinazione degli stessi migranti. Il protocollo prevede – si legge nella nota diffusa in proposito dal Ministero dell’Interno – la possibilità di servizi di trasporto per l’assistenza di familiari ospedalizzati o per l’accesso ai centri in cui risultano collocati, quando ritenuto necessario per mantenere uniti i nuclei familiari.

L’atto – ha osservato il prefetto – non solo riconosce in applicazione dei principi di diritto internazionale un “mandato istituzionale” alla Croce rossa, ma pone le basi per un suo apporto più incisivo e qualificato nelle operazioni di gestione degli sbarchi. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform