direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Ministro Amendola ad Avvenire: “Piano anti-povertà con fondi UE”

POLITICHE EUROPEE

ROMA – Per la presentazione del Piano nazionale di riforma e resilienza, “seguiamo le indicazioni della Commissione che prevedono il dialogo con Bruxelles da qui a dicembre e la presentazione dei piani tra gennaio e aprile. Altre date al momento non ci sono. A tutti quelli che dicono all’Italia «fai presto, fai presto», rispondo che stiamo facendo le cose per bene anziché ricorrere a slogan”. Così il Ministro per gli Affari Europei, Vincenzo Amendola, in una intervista ad Avvenire.

Sui progetti, “la povertà, acuita dalla pandemia, è una minaccia alla tenuta del Paese. Non a caso, la coesione sociale è il terzo grande filone dopo green e digitale. Significa interventi dall’housing sociale al potenziamento dei servizi alla persona, fino alle azioni di rigenerazione urbana. In particolare, abbiamo pensato a investimenti per l’edilizia pubblica a sostegno delle persone in condizioni di marginalità sociale, ma anche a strumenti di conciliazione con la vita lavorativa delle mamme e dei papa attraverso il rafforzamento degli asili nido”.

“Il Piano di rilancio, poi, prevede un pacchetto di interventi sulle politiche attive del lavoro che hanno come obiettivo principale donne e giovani. I fondi – spiega il Ministro Amendola – saranno destinati ad apprendistato, decontribuzione per le nuove assunzioni, lotta al sommerso, sicurezza e formazione. Per quanto riguarda poi la cosiddetta ‘cassa integrazione europea’, vediamo che Sure è servito ad aggredire la crisi. Se la Commissione pensasse a uno Sure 2 sarebbe positivo. Non vanno messi in soffitta gli strumenti che hanno funzionato”.

Leggi l’intervista integrale sul quotidiano Avvenire.  (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform