direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Matteo Bracciali (Federazione Acli Internazionaali): Il nostro Brexit day

ASSOCIAZIONI

ROMA – “Dopo aver assistito in tutta l’Inghilterra i nostri connazionali alle prese con il settled status (la nuova certificazione di residenza che possono ottenere gli stranieri residenti da almeno 5 anni in maniera continuativa nel Regno Unito), oggi siamo arrivati al primo passo che porterà l’UK fuori dall’Europa. Il retrogusto amaro di questa scelta rimane – dichiara Matteo Bracciali, Vicepresidente della federazione delle ACLI internazionali :- pensare di risolvere i problemi economici e sociali di un paese uscendo da un sistema sovranazionale che, pur tra  difficoltà e le contraddizioni, rappresenta l’unica possibilità per contare ancora nello scacchiere mondiale, è un errore che indebolisce tutti”.

“Cosa sarebbe oggi Londra – prosegue Bracciali – senza le persone da tutto il mondo che hanno portato competenze? Cosa sarebbe l’Inghilterra senza quei lavoratori che sono impegnati nell’agricoltura e nella cura della persona, spesso dimenticate, ma determinanti nell’economia di quel paese?La sensazione è che si è voluto dare una risposta semplice a tante domande complesse di tutela sociale. Per noi, per le Acli, la Brexit rappresenterà tutte quelle speranze che non verranno esaudite insieme ai volti dei ragazzi Erasmus e di chi ha animato le sedi di Patronato Acli con il Servizio Civile. A molti di loro quelle opportunità di mobilità internazionale ha cambiato la vita e noi speriamo di poter continuare, anche dopo domani, a promuoverle”.  (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform