direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

La Regione Veneto studia la Venice Marathon 2019 per garantire l’“impatto zero” dei grandi eventi sportivi

SOSTENIBILITA’

VENEZIA – Impatto zero negli eventi sportivi: a promuovere questa virtuosa esperienza ambientale è la Regione del Veneto attraverso la realizzazione del progetto “Zero Waste Blue sport events for territorial development”, finanziato nell’ambito del Programma Italia Croazia V A.

 “Il progetto – spiega l’assessore regionale al turismo e ai fondi UE, Federico Caner – non ha solo lo scopo di ridurre l’impatto ambientale, ma anche di incrementare i benefici sociali ed economici derivanti dai grandi eventi sportivi che si svolgono in aree sensibili, attraverso il coinvolgimento di tutti gli attori locali interessati”.

 L’evento di riferimento scelto è la Venice Marathon 2019, manifestazione che in fatto di sostenibilità ha già ottenuto la certificazione ISO20121 nel 2015: l’obiettivo è quello di riproporre successivamente le buone pratiche sperimentate nell’organizzazione di altri importanti appuntamenti sportivi.

 Utilizzando un’apposita piattaforma online, denominata “Zero Waste”, viene valutato il livello di sostenibilità dell’evento sportivo prendendo in esame non solo la sua dimensione ambientale, ma anche quella economica e sociale. In funzione del punteggio raggiunto, la piattaforma suggerisce un ventaglio di soluzioni migliorative da applicare concretamente negli eventi sportivi al fine di aumentare il loro livello di sostenibilità ed ottenere un attestato di evento “eco-friendly”.

Il progetto (che è iniziato lo scorso giugno e si concluderà a settembre del 2019) pone attenzione anche allo sviluppo di azioni che, una volta sperimentate, potranno essere assunte permanentemente a modello nella conduzione di manifestazioni, offrendo soluzioni per la mobilità sostenibile e per l’accessibilità ai siti, per una fruizione responsabile del territorio (metodi di gestione dei rifiuti prodotti nel corso dell’evento, dei punti di ristoro, delle iniziative di educazione ambientale nelle scuole, dei materiali distribuiti ai partecipanti, ecc.), per nuovi servizi alla comunità locale.

 Concretamente è già in atto un’azione pilota nell’edizione 2018: Regione, A.S.D. Venice Marathon Club e Direzione regionale Trenitalia – Divisione Passeggeri hanno avviato un apposito tavolo per sviluppare un modello di trasporto su rotaia che incentivi l’uso del treno da parte dei partecipanti.

“Non dimentichiamo – conclude Caner – che sempre più gli appuntamenti sportivi rappresentano un’opportunità tutt’altro che trascurabile di destagionalizzazione dei  flussi turistici, oltre che di promozione dell’economia locale e dei suoi prodotti tipici”.(Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform