direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

In mostra all’IIC di Praga “Dante Ipermoderno. Illustrazioni dantesche nel mondo 1983 – 2021”

CULTURA

PRAGA – In occasione delle celebrazioni per i 700 anni della morte di Dante Alighieri, l’Ambasciata d’Italia e l’Istituto Italiano di Cultura di Praga presentano la mostra “Dante ipermoderno. Illustrazioni dantesche nel mondo 1983-2021”, un percorso rappresentativo delle fasi più recenti della lunga storia delle illustrazioni della Divina Commedia, attraverso le opere di cinque artisti contemporanei – Paolo Barbieri, Monika Beisner, Mimmo Paladino, Tom Phillips ed Emiliano Ponzi – che mettono in dialogo esperienze, tecniche e metodologie artistiche differenti. Un vero e proprio viaggio nella cultura visiva contemporanea, molteplice e sfaccettata, ricco di suggestioni formali e in grado di suggerire nuovi sentieri interpretativi.

Nel corso della cerimonia di apertura, tenutasi ieri alla presenza di numerosi accademici, politici, membri del corpo diplomatico, rappresentanti del mondo della cultura e dell’imprenditoria, nonché del curatore della mostra, Giorgio Bacci, docente di storia dell’arte contemporanea dell’Universita’ di Firenze, l’Ambasciatore Francesco Saverio Nisio ha delineato alcuni tratti salienti dell’iniziativa. “In un’ottica di sintesi delle arti, come Ambasciata prendiamo parte alle celebrazioni per i 700 anni della morte di Dante Alighieri con la mostra ‘Dante Ipermoderno’, allestita nei locali dello splendido Istituto Italiano di Cultura di Praga diretto da Alberta Lai. Un percorso espositivo in cui l’universo dantesco viene immortalato nelle opere di cinque grandi artisti europei contemporanei – ha sottolineato il diplomatico italiano – che attraverso tecniche e stili differenti propongono un ‘viaggio’ nel viaggio della Commedia, lasciando a ciascun visitatore la possibilità di perdersi e di ritrovarsi lungo una delle tante vie che portano alla Bellezza tracciate dal Sommo Poeta”.

Allestita nella Cappella barocca dell’Istituto Italiano di Cultura, con la collaborazione della Camera di Commercio e dell’Industria Italo-Ceca (CAMIC) e dell’ENIT e con il patrocinio del Comitato di Praga della Società Dante Alighieri, la mostra è aperta al pubblico fino al 20 agosto 2021 ed è visitabile gratuitamente, previa prenotazione, dal lunedì al giovedì, dalle ore 12.00 alle 18.00; il venerdì dalle 10 alle 14.

Il progetto è stato ideato dalla Società Dantesca e dall’Associazione degli Italianisti e curato dal professor Giorgio Bacci, con la collaborazione di Marcello Ciccuto e di Alberto Casadei, mentre l’esposizione è stata realizzata da Art Media Studio di Firenze grazie al sostegno del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Prima di giungere a Praga, la mostra è stata presentata a Belgrado e ad Atene e, dopo la tappa praghese, la sua circuitazione prevede l’esposizione a Mosca, Londra, Madrid per concludersi a New York. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform