direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

In Iraq 26 poliziotte curde hanno frequentato un corso su violenza di genere, pari opportunità e violenza sessuale legata ai conflitti

MINISTERO DIFESA

Corso condotto dalle istruttrici dell’Arma dei Carabinieri

ERBIL (Iraq) – Ventisei donne della Zeravani, l’unità militare appartenente alle forze di sicurezza curde impegnate nella lotta contro il Daesh in Iraq, hanno frequentato un corso su violenza di genere, pari opportunità e violenza sessuale legata ai conflitti.

Il corso, condotto dalle istruttrici dell’Arma dei Carabinieri, è stato organizzato in Iraq dalla Police Task Force-Iraq con la collaborazione della Training Unit di Erbil, nell’ambito della missione internazionale Operation Inherent Resolve-Prima Parthica.

Durante le lezioni, interamente rivolte al personale femminile dell’unità militare Zeravani, sono state approfondite le tematiche inerenti alla tutela dei diritti umani e al trattamento delle vittime di violenze domestiche. Il corso si è svolto in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, celebrata in tutto il mondo il 25 novembre, e comprendeva anche delle lezioni pratiche su tecniche di maneggio delle armi, perquisizioni personali e veicolari e tecniche di ammanettamento.

La cerimonia di fine corso si è svolta alla presenza del console italiano a Erbil, Serena Muroni, e del generale Unis, comandante delle operazioni della Zeravani. Il responsabile del settore dell’addestramento della Coalizione anti-Daesh, generale di brigata Roberto Vannacci, si è detto orgoglioso per la riuscita dell’addestramento e ha auspicato ulteriori collaborazioni nel settore.

L’Italia fa parte della Coalizione internazionale anti Daesh (la missione a guida statunitense Inherent Resolve) ed è il secondo Paese per contributo di militari. Il nostro è stato tra i primi Paesi ad aderire alla coalizione internazionale con la missione Prima Parthica, che vede schierati tra Iraq e Kuwait circa 1400 militari appartenenti a tutte le Forze armate con compiti prevalentemente di addestramento delle forze di polizia locali.

La Coalizione internazionale annovera attualmente 70 Paesi e 4 Organizzazioni internazionali. Essa opera ai sensi dell’art. 51 della Carta dell’ONU e delle Risoluzioni n. 2170 (2014) del 15 agosto 2014 e n. 2178 (2014) del 27 settembre 2014, sulla base della richiesta di soccorso presentata il 20 settembre 2014 dal rappresentante permanente dell’Iraq presso l’ONU al presidente del Consiglio di Sicurezza. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform