direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il Carse incontra le associazioni siciliane dello stato del Victoria (Australia)

ASSOCIAZIONI

 

MELBOURNE – “Continua lo sforzo del CARSE per andare al di là di ogni steccato che rappresenta ostacolo per un sano associazionismo, nel tentativo di ravvivare un movimento associativo che soffre per l’ultra ventennale abbandono da parte della politica siciliana. Dopo l’incontro con le associazioni del Sudafrica, oggi è stata la volta delle associazioni dello stato del Victoria, dove vivono e lavorano numerose comunità siciliane”. Lo scrive in una nota del Carse (Coordinamento delle Associazioni Regionali Siciliane dell’Emigrazione). “La riunione – prosegue il comunicato  – è stata organizzata dal coordinatore del CARSE per lo stato del Victoria Giuseppe Cannata, che ha organizzato l’incontro a casa sua, dove si sono riuniti vari presidenti e/o rappresentanti dei circoli, che in quella zona spesso si richiamano al paese d’origine.  Densa di spunti l’introduzione del presidente del CARSE Salvatore Augello, che ha illustrato le motivazioni che spiegano la nascita del Coordinamento che essenzialmente serve per metter assieme tante debolezze per crearne un grande forza capace di imprimere una svolta alla politica in direzione dei siciliani emigrati, che dall’agenda siciliana manca da troppi anni”. Il Presidente del Carse ha anche ricordato la vitalità dell’associazionismo della zona della federazione che li teneva unite, al contrario dello sfilacciamento odierno.

“Cannata – continua il comunicato – si è soffermato sullo stato di salute delle associazioni locali, che non è del tutto buono, anche perché il quadro dirigente è abbastanza avanti negli anni, non è partito il rinnovamento dello stesso, per la difficoltà ad avvicinare i giovani. Negli ultimi tempi, periodo di pandemia escluso, molti giovani sono arrivati in Australia e potrebbero essere avvicinati, perché hanno bisogno di sostegno, di punti di riferimento”. Vittorio Anastasi – si legge nella nota – ha sostenuto l’esigenza  di insistere mettendo ognuno il proprio impegno per avviare e rafforzare una costante resistenza fino a quando questo periodo di crisi non venga superato. Intanto le associazioni non si fermano, ma chiedono la collaborazione delle associazioni all’estero, che nel caso di organizzazione di iniziative, si facciano carico dell’ospitalità, mentre al trasporto, come da tempo ormai avviene, si fanno carico i dirigenti attingendo a fondi personali. D’accordo con le cose dette anche Sebastiano d’Angelo, altro rappresentante del CARSE che ha partecipato all’incontro. Il rappresentante del circolo dei Vizzinesi, – prosegue il comunicato – è ritornato sulle criticità del movimento e sulla necessità di superarle coinvolgendo i giovani e ritornando a fare le iniziative in favore della comunità. Soddisfatto dell’incontro si è dichiarato il presidente del CARSE che ritiene percorribile la proposta di Anastasi, per altro già sperimentata dall’USEF con la propria rete associativa del Belgio che ogni anno organizzata tradizionali manifestazioni volte all’integrazione con il territorio e con le associazioni che in esso operano. Nella nota vengono inoltre segnalate le varie iniziative del Carse come ad esempio gli sforzi per arrivare alla nomina ed all’insediamento della consulta regionale e l’inaugurazione nei prossimi giorni dell’archivio museo regionale dell’emigrazione siciliana presso i locali resi disponibili dall’Amministrazione Comunale di Valguarnera Caropepe, attraverso una collaborazione con l’associazione dei Valguarneresi nel Mondo aderenti al CARSE. La riunione si è conclusa con l’impegno a continuare con successivi incontri con altri territori, dove verranno individuati anche i coordinatori d’area. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform