direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Debora Serracchiani, il Friuli Venezia Giulia sfrutti meglio le sue ricchezze

SITI UNESCO

 

 

CIVIDALE DEL FRIULI (Udine – Non basta avere dei bei luoghi, bisogna saperli sfruttare. Il monito della presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, è stato rivolto a Cividale del Friuli (Udine), in occasione del convegno dal titolo “Unesco: buone prassi per lo sviluppo dei territori” promosso dall’associazione Parco del Natisone e moderato da Chiara Chiabai.

“Siamo una regione fortunata – ha detto Serracchiani – visto che attualmente possiamo contare su cinque siti riconosciuti dall’Unesco: Cividale, Dolomiti, Aquileia, Palmanova e Palù. Puntiamo, con il territorio transfrontaliero del Collio/Brda di arrivare a 6. Ma ciò che serve di più è il salto di qualità, ovvero la valorizzazione di questa ricchezza”.

Una necessità, che la presidente della Regione ha definito come “missione collettiva”, facendo appello a tutti i cittadini del Friuli Venezia Giulia.

“Dobbiamo migliorare i servizi, dobbiamo espandere la rete di accoglienza, dobbiamo alzare il livello di formazione degli operatori turistici e dobbiamo migliorare le infrastrutture”, è l’elenco fatto da Serracchiani che auspica un lavoro di squadra basato su esempi virtuosi come nel caso della candidatura di Palmanova a sito riconosciuto patrimonio dell’umanità.

“È stata un’esperienza difficile, ma ricca e interessante – ha ricordato la presidente – poiché si è trattato, come ha riconosciuto anche il ministro Franceschini, di una delle candidature più complicate. Non è stato facile mettere assieme un filo che parte da Bergamo e arriva a Cattaro, ma ce l’abbiamo fatta. Ora speriamo di poter fare lo stesso con il Collio, dove il lavoro va fatto assieme alla Slovenia. A livello locale la sfida è già stata intrapresa dai sindaci, ora è tempo di fare dei passi ulteriori e di alzare il grado di responsabilità”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform