direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

“Connessioni durante la pandemia: i gruppi Facebook di italiani in Francia”, ricerca contenuta nel RIM 2021

ITALIANI ALL’ESTERO

Rapporto italiani nel mondo della Migrantes

 

ROMA – E’ contenuta nel Rapporto Italiani nel Mondo 2021 una ricerca condotta sugli italiani in Francia durante la pandemia, nello specifico sulle modalità di interazione a fronte delle restrizioni dovute al lockdown. Le autrici sono tre operatrici ACLI: Laura Cicozzetti, Sara Gentili e  Kelly Pilco. Era il 12 marzo 2020 quando il Presidente Macron annunciava le prime chiusure, comprese quelle delle frontiere per trenta giorni e la disposizione contestuale di sussidi di disoccupazione straordinari. Tali annunci vengono tradotti e scambiati sui social tra i connazionali. La ricerca inclusa nel RIM è stata condotta in un arco temporale di otto mesi, fino al luglio 2021. I gruppi Facebook presi in esame sono stati quelli di Strasburgo, Lione, Nantes, Bordeaux, Rouen, Parigi, Tolosa e Marsiglia. Alla base delle richieste di informazioni, che giungevano ai gruppi Facebookm c’era una crescente ansia, soprattutto durante il periodo del primo lockdown, che è stato quello più duro anche perché le persone non sapevano sempre esattamente cosa si potesse fare o meno. L’obiettivo era capire sostanzialmente quali fossero le deroghe da far valere in funzione della cosiddetta “attestation de déplacement”, ossia l’autocertificazione per spostarsi. Un altro utilizzo dei gruppi è stato condividere attività ludiche o di svago, come diversivo per fronteggiare la chiusura forzata in casa. Durante la seconda fase di restrizioni, invece, è prevalsa la richiesta di chiarimenti circa l’effettuazione di tamponi, resa obbligatoria dall’Italia per i passeggeri provenienti dalla Francia. Dovuto anche ai cambi spesso frenetici delle disposizioni italiane. Un altro problema si è creato quando l’Italia ha disposto l’isolamento fiduciario per chi proveniva dalla Francia. Quindi si giunge all’ultima fase, quella della campagna vaccinale, con informazioni circa la possibilità di prenotare un vaccino e con le inevitabili problematiche burocratiche. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform