direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

All’IIC di Amburgo, il 14 giugno, l’incontro con l’autrice Emmanuela Carbè

APPUNTAMENTI

 

AMBURGO – Per la rassegna #Scrittori_in Biblioteca, l’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo organizza in collaborazione con l’Università CAU di Kiel martedì 14 giugno alle ore 19 presso la sua biblioteca un incontro con l’autrice Emmanuela Carbè, per la presentazione de “Trilogia della catastrofe” pubblicato nel 2020 da Effequ per la Collana Saggi Pop e scritto a sei mani con Jacopo La Forgia e a Francesco D’Isa.

L’incontro sarà moderato da Francesca Bravi, docente di Italianistica presso la facoltà di Romanistica dell’Università CAU di Kiel, che curerà anche la traduzione in consecutiva degli interventi del pubblico e dell’autrice.

La partecipazione all’evento è gratuita, è richiesta la registrazione.

L’incontro si baserà sul testo “L’inizio degli inizi” di Emmanuela Carbé contenuto nel volume “Trilogia della catastrofe. Prima, durante e dopo la fine del mondo”  di cui verranno tradotte alcune parti così da poter proporre conversazione e letture in italiano e in tedesco. Il volume “Trilogia della catastrofe” contiene anche testi di Jacopo La Forgia e Francesco D’Isa e si muove “ibrido” al confine tra letteratura, filosofia, scienza e giornalismo indagando la “catastrofe” come motore di eventi. Nel suo testo “L’inizio degli inizi” Emmanuela Carbé si occupa del principio della catastrofe individuandolo storicamente nel Congresso di Vienna. Come si collega questo dato con l’affermazione di Italo Calvino che “Le fiabe sono vere”? Questa ed altre domande saranno al centro di una vivace conversazione su temi attuali che ruotano intorno alla letteratura, alla storia e al mondo digitale.

Emmanuela Carbé si è formata all’Università di Pavia, dove nel 2013 ha conseguito il dottorato in Filologia moderna con una tesi su Fausta Cialente ed è stata successivamente borsista per il progetto Pavia Archivi Digitali. Dal 2018 al 2021 è stata assegnista e borsista all’Università di Siena. Ora insegna informatica umanistica ed è docente del master in Informatica del testo ed edizione elettronica. È attualmente impegnata in un progetto di ricerca dedicato al recupero di materiale nativo digitale conservato presso il Centro di ricerca Franco Fortini. Fa parte dei comitati scientifici del Centro Franco Fortini e del Centro manoscritti di Pavia (membro esterno cooptato); collabora con il Centro di studi comparati I Deug-Su ed è socia dell’Associazione per l’Informatica umanistica e la cultura digitale. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform