direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Al Vittoriale degli Italiani  una Scuola estiva di storia del confine orientale

MEMORIA

Ministero Istruzione- Associazioni degli Esuli istriani, fiumani e dalmati

 

 

ROMA – Al Vittoriale degli Italiani nasce una Scuola estiva dedicata alla storia del confine orientale, grazie alla collaborazione tra il Ministero dell’Istruzione e le Associazioni degli Esuli istriani, fiumani e dalmati.

Dal 12 al 16 luglio si terrà – nell’ambito delle attività “Le vicende del confine orientale e il mondo della scuola” –  la prima Scuola estiva intitolata “Il difficile Novecento del confine orientale. Dal Risorgimento italiano alle prospettive europee”  al Vittoriale degli Italiani a Gardone Riviera (Brescia) nell’ambito delle iniziative per il centenario della suntuosa residenza di Gabriele d’Annunzio.

L’evento si svolgerà in presenza nel rispetto delle disposizioni di sicurezza anti-Covid coinvolgendo una selezione di docenti risultati idonei al bando emesso dal Dipartimento sistema educativo di istruzione e formazione – Direzione generale per gli ordinamenti scolastici, la valutazione e l’internazionalizzazione del sistema nazionale di istruzione del Ministero dell’Istruzione.

Sarà comunque possibile seguire i lavori in diretta e poi rivederli in streaming sul canale YouTube CDM (Centro di Documentazione Multimediale della cultura giuliana, istriana, fiumana e dalmata) e sulla pagina Facebook ANVGD (Associazione Nazionale Venezia Giulia Dalmazia),  Sede Nazionale.

Programma

12 luglio

Modera Caterina Spezzano

Ore 15.00 – Saluti istituzionali: Giordano Bruno Guerri  – Presidente della Fondazione Il Vittoriale degli Italiani; Stefano Versari – Capo Dipartimento Ministero dell’Istruzione; Giuseppe de Vergottini –  Presidente Federesuli; Davide Bradanini – Console Generale d’Italia a Fiume

Ore 16.30 – La presenza italiana nell’Adriatico orientale alle soglie della Grande Guerra – Giuseppe de Vergottini

Ore 17.30 – Trento e Trieste, due irredentismi – Stefano Bruno Galli

13 luglio

Modera   Elena Depetroni

Ore 10.00 – Foibe tra negazione e rimozione: le ragioni del silenzio – Gianni Oliva

Ore 11.00 – L’Istria nel dopoguerra: il potere popolare – Orietta Moscarda

Ore 14.00 – 17.00 laboratori tematici guidati

14 luglio

Modera Chiara Vigini

Ore 10.00 – Stagione delle fiamme e stagione delle stragi: un’ipotesi di periodizzazione della violenza politica al confine orientale – Raoul Pupo

Ore 11.00 – Video Perle del Ricordo: “Altrove. Viaggi di un’anima“

Ore 14.00 – 17.00 laboratori tematici guidati

15 luglio

Modera Donatella Schürzel

Ore 10.00 – D’Annunzio, Fiume, il fascismo – Giuseppe Parlato

Ore 11.00 – Le grandi cesure del Novecento. I Trattati e il Confine Orientale – Davide Rossi

Ore 14.00 – 17.00 laboratori tematici guidati

16 luglio

Modera Caterina Spezzano

Ore 9.00 – Fiume dalla fine della guerra all’ esodo (maggio 1945-febbraio 1947). La ricerca italo-croata sulle vittime di nazionalità italiana a Fiume e dintorni e il dignitoso epilogo di Riccardo Gigante al Vittoriale – Marino Micich

Ore 10.00 – Presentazione laboratori docenti e prospettive didattiche

Ore 12.00 – Conclusioni immaginifiche (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform