direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Acli Bergamo: Molte fedi sotto lo stesso cielo compie dieci anni

ASSOCIAZIONI

Cento appuntamenti dal 10 settembre sino ai primi di gennaio

 

BERGAMO – Molte fedi sotto lo stesso cielo, la rassegna culturale promossa dalle Acli provinciali di Bergamo, compie dieci anni e li festeggia con un programma più ricco che mai. Cento appuntamenti su tutto il territorio della provincia di Bergamo, dalla città sino alle valli e alla bassa con ospiti del calibro di Daniel Pennac, Luis Sepulveda, la cantante Noa, Abraham Yehoshua, Tahar Ben Jelloun, don Luigi Ciotti, Milena Gabanelli e tanti altri.

Dal 10 settembre sino ai primi di gennaio, praticamente senza sosta, Molte fedi promuove un alfabeto delle culture e delle religioni che attrezzi a vivere con responsabilità e discernimento la sfida epocale del mondo plurale in cui viviamo. Lo fa attraverso dialoghi, meditazioni, teatro, cinema, musica, cene, cammini e laboratori che coinvolgono mediamente più di 40 mila persone in tutta la Bergamasca (e tra questi, moltissimi giovani). Come ogni anno la maggior parte degli incontri sono ad ingresso gratuito, previa prenotazione del biglietto d’ingresso. Ancor prima dell’avvio della rassegna, sono andate esaurite le 800 card che contribuiscono al sostegno dell’intera manifestazione, segno evidente di affetto e fiducia del pubblico di Molte fedi.

Titolo dell’edizione è “Beati i costruttori”, ponendo così l’accento sulla tema della generatività, sull’impegno dei tanti che, pur in questo difficile momento storico, cercano di costruire ponti e allacciare legami. «La risposta dei bergamaschi è il segno migliore di ciò che sta “dentro” alla nostra comunità. – commenta il presidente Acli Bergamo, Daniele Rocchetti – Certo abitata da paure, difficoltà e problemi, ma anche da un grande desiderio di comprendere, di tentare di decifrare, nella fatica del presente, ciò che sta avvenendo. Una comunità che non rinuncia a mettersi in gioco, che non si fa sovrastare o immobilizzare dalla paura. Un segno di fiducia, che non elimina e non ignora le criticità, ma cerca di dotarsi di elementi di comprensione e discernimento».

Impossibile citare tutte le personalità della politica, della cultura, della Chiesa italiana e del giornalismo che saranno ospiti. Oltre ai già menzionati, quest’anno parteciperanno a Molte fedi Staffan De Mistura, Emma Bonino, Enrico Letta, Tito Boeri, Ferruccio De Bortoli, Ezio Mauro, mons. Gianfranco Ravasi, il teologo Timothy Radcliffe, Michela Marzano, Lella Costa. Il programma completo è visibile sul sito moltefedi.it. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform