direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Webinar “La storia della traduzione nel mondo della Divina Commedia di Dante”

CULTURA

Il 20 settembre, organizzato dal Department of Italian Studies della University of Sydney in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura

 

 

SYDNEY – Nell’ambito degli eventi volti a celebrare il 700° anniversario della morte di Dante Alighieri (avvenuta nella notte fra il 13 e il 14 settembre 1321), il Department of Italian Studies della University of Sydney, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura, ha organizzato un webinar dal titolo “La storia della traduzione nel mondo della Divina Commedia di Dante” tenuto dal Prof. Ass. Jacob Blakesley dell’Università di Leeds. Appuntamento il 20 settembre alle ore 17 su Zoom.

La Divina Commedia di Dante traccia il viaggio del narratore attraverso l’aldilà, mentre attraversa l’Inferno, il Purgatorio e il Paradiso, terminando con una visione finale di Dio. Il poema, intriso di teologia cattolica e filosofia scolastica, è scritto in italiano medievale, in un formato poetico inventato dallo stesso Dante. Il webinar del Professor Blakesley presenterà un panorama della delle sue traduzioni nel mondo, dalle primissime traduzioni nel XV secolo fino ad oggi. Sappiamo tutti che la Divina Commedia di Dante è piuttosto popolare, ma quanto è davvero famosa? Dove è stata tradotta – e dove non è stata tradotta? Questo testo cattolico medievale viene per caso letto in contesti culturali e religiosi diversi? Quali problemi di censura affronta quando viene tradotto in lingue come l’arabo e il persiano o l’inglese vittoriano? In quali lingue viene letto? Come verrà dimostrato durante il webinar, in molti paesi la Commedia viene letta e studiata esclusivamente in traduzione. Infine, il webinar si conclude con una riflessione sulla questione se il magnum opus di Dante possa essere considerato o meno un testo della letteratura mondiale.

Jacob Blakesley è professore associato di letteratura comparata e traduzione letteraria presso l’Università di Leeds, dove co-dirige il Leeds Center for Dante Studies. Ha scritto due libri sulla traduzione poetica e sui traduttori di poesie (Modern Italian Poets: Translators of the Impossible e A Sociological Approach to Poetry Translation: Modern European Poet-Translators) e ha curato un terzo libro sulla sociologia della traduzione poetica (Sociologies of Poetry Translation: Emerging Perspectives). Attualmente sta scrivendo la prima storia mondiale delle traduzioni dantesche dal XV secolo ad oggi, e sta co-curando un volume sulle traduzioni inglesi della Vita Nova per Routledge. È uno dei direttori della collana di libri Leeds Studies in Dante (Peter Lang) e Routledge Studies in Literary Translation (Routledge). Presiede inoltre la ‘John Dryden Translation Competition’. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform