direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

“Voci dalla Farnesina”, il Direttore Generale per la Promozione del Sistema Paese Lorenzo Angeloni parla del distretto industriale australiano Tonsley

FARNESINA

Realizzato dal Maeci in collaborazione con l’Ansa

 

(fonte immagine Farnesina)

ROMA – Un distretto produttivo australiano in cui concentrare le aziende votate all’innovazione e uno spazio di incubazione capace di generare utili sinergie tra gli ecosistemi italiano e australiano dell’innovazione. È Tonsley, creato nel 2012 negli ex-stabilimenti della Mitsubishi e situato a dieci chilometri da Adelaide, la quinta città australiana. A parlarne a ‘Voci dalla Farnesina’, trasmissione realizzata dal Maeci in collaborazione con l’Ansa, è Lorenzo Angeloni, Direttore Generale per la Promozione del Sistema Paese del Ministero degli Esteri. Per la rubrica ‘Farnesina per le imprese’ si è dunque spiegato cos’è il distretto produttivo di Tonsley che rappresenta una realtà all’avanguardia in Australia. “Sviluppato secondo un modello assimilabile a quello dei parchi scientifici e tecnologici, il distretto di Tonsley impiega oltre 1700 addetti coprendo una superfice di circa 61 ettari: un’area in cui favorire l’aggregazione di aziende innovative e l’interazione con università e centri di ricerca, insieme ad aree residenziali e strutture commerciali”, ha spiegato Angeloni specificando che sono quattro le aree principali del distretto: dispositivi biomedicali, energie rinnovabili, robotica e servizi applicati al settore minerario ed energetico. “Un’importante azienda italiana, leader nella domotica, sta aprendo una propria sede in questo distretto insieme ad altre 35 imprese già insediatesi tra cui spiccano Siemens, Tesla, Zeiss e Micro-X. Sono inoltre in cantiere ricerche per lo sviluppo dell’industria 4.0 e dell’automazione industriale gestiti dall’Università Flanders”, ha sottolineato Angeloni definendo dunque Tonsley come uno spazio di incubazione capace di generare sinergie tra gli ecosistemi italiano e australiano volti all’innovazione. “Il direttore del parco ha di recente manifestato la disponibilità ad ospitare visite guidate presso il distretto, mettendo a disposizione strutture idonee a creare un’interconnessione e un circolo virtuoso tra i soggetti interessati”, ha concluso Angeloni. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform