direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

“Viaggio nella comunità italoamericana di New York. Vita e pedagogia di Leonard Covello (1887-1982)”

ITALIANI ALL’ESTERO

Il 4 ottobre convegno internazionale online organizzato dall’Università di Foggia in collaborazione con il Comune di Avigliano

 

FOGGIA –  L’Università di Foggia, in collaborazione con il Comune di Avigliano, organizza un convegno internazionale in occasione del 40° anniversario dalla morte di Leonard Covello (19 agosto 1982)

Il convegno – “Viaggio nella comunità italoamericana di New York. Vita e pedagogia di Leonard Covello (1887-1982)” – si svolgerà online sulla piattaforma dell’Ateneo il prossimo 4 ottobre

Negli anni Trenta del XIX secolo Leonard Covello (1887-1982) fu un pioniere dell’educazione bilingue nella comunità italiana di East Harlem (New York), nonché preside della Benjamin Franklin High School, istituzione che rappresentò una felice sperimentazione socio-pedagogica per il coinvolgimento attivo delle famiglie e degli studenti.

I ricordi dell’infanzia e della partenza dal piccolo centro di Avigliano (Pz) per raggiungere New York City, le prime esperienze nella metropoli, la riflessione sulle differenze culturali e i resoconti di una vita intensamente vissuta al servizio della comunità italoamericana e portoricana costituiscono le memorie della sua avvincente autobiografia The Heart is the Teacher (1958), diario e manifesto di pedagogia sociale e interculturale.

Attraverso i suoi articoli, i discorsi e gli scritti, Leonard Covello ha individuato nel pluralismo culturale e nella lifelong education la risposta per arginare l’isolamento delle seconde generazioni di italiani nelle Little Italy di New York.

La tesi dottorale di Leonard Covello, The Social Background of the Italo-American School Child (1967) rappresenta un classico della storia antro-etno-pedagogica, indispensabile per comprendere i principi della “community centered school” messi in atto presso la Benjamin Franklin High School (attualmente denominata Manhattan Center for Science and Mathematics).

Leonard Covello spese gli ultimi anni della sua esistenza in Italia, invitato da Danilo Dolci che ne ammirò l’impegno e lo coinvolse nelle attività di sviluppo economico e sociale del Centro Studi e Iniziative per la Piena Occupazione a Trappeto, un borgo abbandonato della provincia di Palermo.

A quarant’anni dalla sua morte, l’Università di Foggia e il comune di Avigliano vogliono ricordare l’impegno pedagogico, culturale e sociale di Leonard Covello la cui dimenticanza rappresenta un vuoto da colmare da parte degli studiosi italiani.

Dal 2020 l’Università di Foggia si è impegnata in un progetto di recupero, traduzione e diffusione dei principali protagonisti italiani della storia dell’educazione che sono al margine nella grande storia pedagogica italiana.

La cattedra di Storia della Pedagogia della professoressa Antonella Cagnolati e della sua allieva Carmen Petruzzi sta lavorando alla costruzione di un network tra università italiane e straniere, enti pubblici e privati, società e associazioni per costruire insieme la storia della pedagogia italoamericana.

Obiettivi: approfondire la storia dell’emigrazione italoamericana da un punto di vista educativo; rileggere la storia dei percorsi formativi degli italiani negli Stati Uniti d’America; riconoscere l’attualità dell’attività socio-pedagogica di Leonard Covello nello scenario contemporaneo di accoglienza scolastica degli studenti e delle studentesse di seconda generazione e/o di origine straniera; lavorare sulle buone pratiche di accoglienza e inclusione scolastica a partire dalle teorie del pluralismo culturale, del bilinguismo e della “community centered school”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform