direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Viaggio della memoria per oltre 100 studentesse e studenti delle scuole secondarie di II grado

INIZIATIVE

Ieri la visita al campo di Auschwitz. L’esperienza didattica è organizzata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca con la collaborazione dell’UCEI, l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane

 

ROMA – Oltre 100 studentesse e studenti delle scuole secondarie di II grado partecipano quest’anno al tradizionale Viaggio della memoria, iniziativa che ha previsto ieri una visita a quello che fu il campo di sterminio di Auschwitz e organizzata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca con la collaborazione dell’UCEI, l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane.

Ad accompagnare gli alunni il ministro Valeria Fedeli, insieme a Noemi Di Segni, presidente dell’UCEI, a Giovanni Legnini, vice presidente del Consiglio Superiore della Magistratura, e al prof. Marcello Pezzetti, direttore del Museo della Shoah di Roma. I ragazzi provengono da istituti di varie parti d’Italia e sono stati selezionati per i progetti realizzati a scuola sul tema della Shoah. Nella tre giorni di viaggio è prevista la visita al campo di Auschwitz-Birkenau, al ghetto istituito dai nazisti nel 1941 nel quartiere Podgorze, ai resti del Krematorium II e del campo femminile di Birkenau, l’antico quartiere di Kazimierz e la Sinagoga Tempel, dove sarà rinnovato il Protocollo d’Intesa MIUR-UCEI per promuovere percorsi didattici sulla memoria della Shoah.

L’esperienza didattica comprende anche l’ascolto della testimonianza delle sorelle Andra e Tatiana Bucci, sopravvissute alla Shoah.

Il Miur ha predisposto quest’anno un Piano di attività che è stato lanciato nei giorni scorsi dal ministro Fedeli, in vista del Giorno della Memoria, che si celebrerà il 27 gennaio e che attraverserà tutto il 2018 con un’attenzione particolare alla ricorrenza degli 80 anni dall’emanazione delle leggi razziali. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform