direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Verso la nascita di una Rete dei ricercatori italiani in Cile

ITALIANI ALL’ESTERO

SANTIAGO  – SI è tenuto nei giorni scorsi presso l’Ambasciata d’Italia a Santiago del Cile un incontro rivolto alla comunità dei ricercatori italiani attivi in Cile. Si è voluto in tale occasione – si legge sul portale della Farnesina “Innovitalia” –  iniziare a lavorare alla creazione di una Rete dei ricercatori italiani in Cile, una struttura che faciliti la conoscenza, il coordinamento e il networking tra i professionisti della ricerca scientifica e tecnologica, valorizzando  le relazioni tra il mondo accademico e scientifico dei due paesi. Negli ultimi anni molto in tal senso è stato fatto a livello governativo: nel contesto del primo Accordo quadro di cooperazione bilaterale Italia-Cile è stato attivato, per il triennio 2018-2021, il primo Progetto esecutivo di collaborazione scientifica e tecnologica, che ha permesso di finanziare congiuntamente quattro progetti di ricerca bilaterali. Il gruppo di lavoro congiunto tra il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale italiano ed il suo omologo cileno sta attualmente finalizzando il rinnovo del Progetto esecutivo per un secondo triennio, con la volontà di renderlo ancora più ambizioso, ampliando il numero di progetti finanziabili e di settori di ricerca eleggibili.

In questo contesto, i ricercatori italiani in Cile possono giocare un ruolo chiave nello sviluppare le relazioni bilaterali. Sulla base di questa consapevolezza, l’Ambasciata d’Italia a Santiago promuoverà la creazione di una Rete dei ricercatori italiani in Cile, ispirandosi ad analoghe realtà già esistenti in altri paesi. La rete sarà aperta a tutti i professionisti della ricerca scientifica, tecnologica e dell’innovazione, con l’obiettivo di creare una struttura per condividere informazioni ed esperienze individuali, facilitando le relazioni con le autorità italiane e locali, rendendo più efficiente il lavoro dei ricercatori italiani residenti e rafforzando le relazioni scientifiche tra i due paesi.  (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform