direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Università RomaTre in Salvador per formare 200 giovani nel recupero dell’architettura storica e delle forme di artigianato locale

ANNO DELL’ITALIA IN AMERICA LATINA

Progetto finanziato dalla Cooperazione Italiana inaugurato dall’ambasciatore d’Italia Tosca Barucco e dal rettore Mario Panizza

 

Panizza: “Contributo alla valorizzazione dell’identità salvadoregna espressa dal patrimonio artistico nazionale”

 

ROMA/SAN SALVADOR   – L’Università Roma Tre in Salvador per formare giovani che lavoreranno al recupero dell’architettura storica e delle forme di artigianato locale che rischiano di scomparire, anche al fine di contrastare la violenza giovanile organizzata. Il progetto è stato inaugurato nei giorni scorsi dall’ambasciatore d’Italia a San Salvador Tosca Barucco e dal rettore di Roma Tre Mario Panizza .

All’inaugurazione, parte del programma dell’Anno dell’Italia in America Latina, hanno presenziato il segretario di Cultura della Presidenza de El Salvador Ramo’n D. Rivas, il vice ministro degli Esteri Jaime Miranda, il rettore dell’Università degli Studi Roma Tre Mario Panizza, il rettore dell’Universidad El Salvador Mario Roberto Nieto Lovo, il direttore della Cooperazione Italiana in El Salvador Marco Falcone, e i sindaci delle municipalità di Izalco, Zacatecoluca e Santa Ana, presso le quali sarà attiva l’iniziativa nel corso del triennio 2015-2017.

“Il progetto –  spiega il rettore Panizza – ha lo scopo di promuovere lo sviluppo socio-economico salvadoregno attraverso la formazione di 200 giovani dai 18 anni in su in attività legate al recupero della tradizione culturale del Paese, che solo nel 1992 è riuscito ad uscire da una guerra civile durata ben 12 anni. Roma Tre spera così di riuscire a dare un tangibile contributo alla valorizzazione dell’identità salvadoregna espressa dal patrimonio artistico nazionale. Crediamo che l’arricchimento culturale e tecnico dei ragazzi del Salvador possa essere uno strumento assai utile per la creazione di posti di lavoro che favoriscano lo sviluppo sociale e la crescita economica della popolazione”.(Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform