direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Ugo Rossi alla comunità mochena: “costruire il futuro su identità e appartenenza”

MINORANZE LINGUISTICHE

Il presidente della Provincia autonoma di Trento incontra la popolazione della valle dei Mocheni nella sede del Comune di Fierozzo

TRENTO – Il presidente della Provincia autonoma di Trento, Ugo Rossi, prosegue nel calendario degli incontri con le minoranze linguistiche. Nei giorni scorsi è stata la volta della minoranza mochena che ha incontrato il vertice delle istituzioni trentine nelle sale del Comune di Fierozzo: “Sono qui per ascoltare le vostre richieste, per capire il vostro presente ma soprattutto per capire come costruire assieme il futuro. Credo che possiamo lavorare insieme partendo da due direttrici, la forte identità e il senso di appartenenza in una cultura, in una lingua. Questi valori vanno trasmessi anche ai giovani, partendo dalla scuola, luogo di formazione delle future generazioni”. L’incontro ha toccato vari temi: dalla scuola alla tutela della lingua, dalla viabilità alle prospettive di lavoro e occupazionali.

Il sindaco Luca Moltrer ha accolto in Comune a Fierozzo il presidente della Provincia autonoma con una rivendicazione: “Siamo fieri dei progetti che stiamo portando avanti per la tutela della nostra cultura e della nostra lingua. Ogni giorno lavoriamo – ha continuato, ripreso anche dagli altri colleghi sindaci della valle, presenti all’incontro – alla soluzione dei problemi di una comunità piccola ma coeva che chiede equità, rispetto ad altri territori molto più centrali, nell’accesso ai servizi ed alle opportunità di sviluppo”. Una difesa che è arrivata anche dal consigliere provinciale Diego Moltrer, soprattutto per quanto riguarda l’ambito scolastico ed in particolare le scuole elementari di Fierozzo: “Abbiamo iniziato la sperimentazione veicolare, triplicando le ore di tedesco. Siamo convinti che solo in questo modo riusciremo a portare far crescere la nostra cultura nelle future generazioni”. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform