direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Tre i progetti dell’Ital legati al bando per il servizio civile 2015

PATRONATI

Le due iniziative in Italia riguardano il “Divario digitale” e “Assistere chi assiste”. Da svolgere presso alcune sedi Ital all’estero il progetto “Vecchia e nuova emigrazione italiana”, per il supporto alle collettività già emigrate e l’orientamento ai nuovi arrivi. Le domande entro le ore 14 del 16 aprile 2015

 

ROMA – Il patronato Ital partecipa al bando per il servizio civile 2015, pubblicato in data 16 marzo 2015 e reperibile sul sito del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale (http://www.gioventuserviziocivilenazionale.gov.it/), con due progetti da svolgere in Italia e uno all’estero, tutti approvati e finanziati.

Il primo si intitola “Divario digitale” ed è finalizzato a colmare disagi e problematiche connesse all’alfabetizzazione informatica di fasce deboli come gli anziani, gli immigrati e i disabili attraverso l’istituzione di uno sportello loro dedicato per accedere ad un pc con connessione ad internet con l’assistenza di volontari del servizio civile per la guida all’uso dei servizi digitalizzati dei vari enti, amministrazioni e delle altre opportunità presenti sul territorio. Per consultare il progetto: http://www.italuil.it/UserFiles/file/ABSTRACT%20DIVARIO%20DIGITALE(1).pdf.

Il secondo si intitola “Assistere chi assiste” ed è finalizzato all’inserimento di volontari del servizio civile a supporto dei “Punti coma” istituiti sul territorio nell’ambito di un progetto nato dalla collaborazione tra Ital e l’associazione Gli Amici di Eleonora onlus, strutture di assistenza e sostegno per coloro che si trovano ad affrontare tutte le problematiche connesse ad una grave lesione dei sistema nervoso centrale subita da parte di un loro familiare (pazienti in stato vegetativo). Per consultare le specifiche del progetto: http://www.italuil.it/UserFiles/file/ABSTRACT%20ASSISTERE%20CHI%20ASSISTE(1).pdf.

Infine, il terzo progetto messo in campo si intitola “Vecchia e nuova emigrazione italiana” ed è volto all’inserimento di volontari dei servizio civile nella rete del patronato Ital all’estero, rete che svolge un servizio di assistenza, informazione/formazione e mantenimento dei legami degli italiani fra loro, promuovendo occasioni di socializzazione, trasmissione della memoria tra le generazioni di emigrati italiani. La sedi Ital rivestono inoltre un ruolo fondamentale per il mantenimento dei diritti collegati alla legislazione e alla cittadinanza italiana ed europea, offrendo consulenza sui diritti e svolgendo pratiche necessarie per interventi in materia previdenziale e socio-assistenziale. I giovani partecipanti avranno dunque la possibilità di conoscere da vicino una realtà complessa di generazioni di italiani che vivono problematiche vecchie e nuove di integrazione nel contesto del Paese di accoglienza e potranno fattivamente contribuire a innovare e migliorare il livello dei servizi da offrire agli italiani. I volontari si inseriranno all’interno dei servizi dopo una specifica azione formativa e di accompagnamento, finalizzata all’ambientamento e alla progressiva capacità di rapportarsi con il contesto locale di riferimento; la loro attività sarà volta principalmente a favore del rafforzamento e al sostegno della rete con le comunità locali, tra queste e l’Italia.

Le sedi dell’Ital interessati dal progetto saranno quella di Lille in Francia, quella di Colonia in Germania, quella di Bienne in Svizzera e quella di Londra in Gran Bretagna.

Obiettivi del progetto e dell’attività svolta dai volontari saranno: favorire il mantenimento dei rapporti della comunità italiana locale con il Paese di origine, attraverso attività informative sullo stesso e sulla cultura; favorire la diffusione delle informazioni sui diritti connessi alla cittadinanza italiana ed europea e agevolarne l’accesso; promuovere il sostegno alle comunità italiane e soprattutto alle fasce più deboli della popolazione; supportare i giovani che emigrano dall’Italia per studio o lavoro all’estero. Per i partecipanti sarà quindi un’opportunità di crescita umana, professionale e culturale. Per consultare la scheda dettagliata del progetto: http://www.italuil.it/UserFiles/file/ABSTRACT%20VECCHIA%20E%20NUOVA%20EMIGRAZIONE%20ITALIANA(1).pdf.

Alle tre iniziative possono partecipare i ragazzi di età compresa tra i 18 e i 28 anni, inviando le domande entro il termine ultimo delle ore 14 del 16 aprile 2015. Per informazioni: http://www.italuil.it/jsps/216/Attivita/615/Servizio_Civile_ITAL/638/I_nostri_progetti.jsp. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform