direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

“Storie dal mondo”: Il Peperoncino Jazz Festival, dalla Calabria a New York

RAI ITALIA

 

L’evento, che promuove attraverso la musica l’intera regione, coinvolge anche il musicista John Patitucci, originario di Torano Castello, in provincia di Cosenza, fiero delle proprie origini italiane

 

NEW YORK – Nella rubrica “Storie dal mondo” di “l’Italia con voi”, la trasmissione di Rai Italia dedicata ai connazionali all’estero, un servizio sul Peperoncino Jazz Festival, evento di musica e promozione della  Calabria che sbarca per il secondo anno consecutivo a New York. Ne parlano il direttore artistico Sergio Gimigliano e il musicista John Patitucci, originario di Torano Castello, in provincia di Cosenza, che ricorda anche, fiero delle proprie origini italiane, la prima volta che visitò il paese della sua famiglia.

“Sono nato a New York, a Brooklyn, ma tutta la mia famiglia è italiana, mezza calabrese e mezza napoletana. Il legame con l’Italia è sempre stato molto forte – afferma Patitucci, che spiega così la sensazione provata a 20 anni, alla sua prima visita in Italia: “era come se stessi tornando a casa”.

“Essere coinvolto nel Peperoncino Jazz Festival, in Calabria come a New York, è per me qualcosa di organico, emozionante, non è solo questione di musica o di business della musica, ma ha a che vedere con la famiglia e con l’arte – prosegue Patitucci, che si è esibito anche a Torano Castello e ha ricevuto in quella occasione la cittadinanza onoraria. Di origine calabrese è il nonno paterno, emigrato in America nel 1910, all’età di 16 anni. Il ramo materno è invece di Napoli, sbarcato a Ellis Island alla fine dell’Ottocento.

“Il Peperoncino Jazz Festival è un festival itinerante che si svolge da 19 anni in Calabria. In occasione dei nostri 18 anni abbiamo voluto cominciare questa nuova avventura newyorkese, con la New York session, che ha avuto molto successo di pubblico e critica, tanto che ora stiamo organizzando la seconda edizione, grazie anche all’apporto umano e professionale di John Patitucci – spiega Gimigliano, che precisa come l’obiettivo dell’evento sia promuovere il territorio calabrese più in generale. Ai concerti si affiancano infatti mostre di fotografia, degustazioni guidate dei vini calabresi e distribuzione di materiale promozionale. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform