direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Stati Uniti, “A Man of Letters: Giorgio Bassani in North America”: seminario all’Istituto Italiano di Cultura di New York

CULTURA

Evento organizzato in collaborazione con la Fondazione Giorgio Bassani

 

NEW YORK – In occasione dell’uscita della nuova edizione delle Poesie Complete di Giorgio Bassani (Feltrinelli) l’Istituto Italiano di Cultura di New York e la Fondazione Giorgio Bassani il 29 gennaio celebreranno lo scrittore ferrarese nella sua veste di poeta con il seminario “A Man of Letters”: Giorgio Bassani in North America. I lavori – che si terranno presso l’IIC con inizio alle ore 19.30 – saranno introdotti dal prof. Fabio Finotti, direttore dell’Istituto di Cultura, e da Paola Bassani, presidente della Fondazione Giorgio Bassani.

Anna Dolfi, curatrice del volume, presenterà l’intero corpus delle poesie che va dal 1945 al 1982 da cui emerge, a differenza della narrativa, un Bassani intimo, autobiografico e con uno sguardo vigile e severo sull’Italia del dopoguerra.

Negli anni Settanta Bassani arriva in America invitato come Visiting Professor nelle università dell’Indiana, della California e in Canada. Qui rimette mano al Romanzo di Ferrara e scrive le nuove poesie di In gran segreto, alcune delle quali egli stesso definisce come i suoi “American Poems”. Alain Elkann racconterà gli incontri a New York con Giorgio Bassani, le impressioni dello scrittore sugli Stati Uniti e sulla letteratura americana.

Valerio Cappozzo illustrerà il materiale inedito delle corrispondenze tra Bassani e The New York Times e altre riviste pubblicate a New York, città nella quale l’opera di Bassani è stata e continua a essere pubblicata.

Arricchirà il seminario l’esposizione, curata da Cappozzo con la collaborazione di Gaia Litrico e di Francesco Franchella, di documenti resi disponibili dalla Fondazione Giorgio Bassani. Saranno esposti gli autografi di lettere, poesie e, per la prima volta, verrà esibita la traduzione di Addio alle armi di Hemingway che Bassani fece nel 1943, considerata fino ad oggi perduta: un’opera che apre nuove prospettive di indagine sul rapporto tra lo scrittore ferrarese e la letteratura statunitense.

Ingresso libero , previa prenotazione (modulo online sul sito icnewyork.esteri.it/) (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform