direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Sì definitivo dell’Aula al disegno di legge sull’editoria

CAMERA DEI DEPUTATI

Istituito il Fondo per il pluralismo e l’innovazione dell’informazione. Fra la platea dei beneficiari le imprese editrici di quotidiani e periodici diffusi all’estero

 

Roma – Con 275 sì, 80 no e 32 astenuti la Camera dei Deputati ha approvato in via definitiva il testo unificato delle proposte di legge sull’editoria. La legge, che esclude dai beneficiari dei contributi i giornali di partito, istituisce il Fondo per il pluralismo e l’innovazione dell’informazione e assegna al Governo il compito di ridefinire la disciplina. Tra i beneficiari vi saranno cooperative giornalistiche, Tv locali, nonché enti senza fini di lucro,  periodici per non vedenti, giornali delle minoranze linguistiche e delle associazioni di consumatori e imprese editrici di quotidiani e periodici diffusi all’estero.

Il provvedimento  semplifica l’erogazione dei contributi, la prima delle due rate dovrà essere corrisposta entro il 30 maggio di ogni anno, e stabilisce i tempi di presentazione delle domande per accedere ai contributi, nonché i requisiti per le tesate on line. Previsti inoltre incentivi per l’innovazione digitale e finanziamenti per progetti innovativi. La legge introduce anche un tetto per gli stipendi Rai, amministratori, dipendenti e consulenti non potranno percepire stipendi superiori a 240mila euro, e da delega al Governo per la definizione di nuovi criteri per prepensionamento dei giornalisti. Riorganizzato infine, con una riduzione dei suoi membri, il Consiglio dell’Ordine dei Giornalisti.(Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform