direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Sardegna, la Consulta regionale dell’Emigrazione approva contributi ai Circoli

ITALIANI ALL’ESTERO

 

CAGLIARI – La Consulta regionale dell’Emigrazione si è riunita a Cagliari sotto la presidenza dell’assessore del Lavoro Virginia Mura, e ha approvato con voto unanime il Piano Triennale di interventi per il 2017-2019 e il Programma annuale 2017.

Le somme per le politiche per l’emigrazione sono le stesse dell’anno scorso, due milioni di euro, e così pure la loro ripartizione tra circoli, federazioni e associazioni di tutela da destinare a spese di funzionamento e per le attività.

Quest’anno l’assessore Mura ha convocato la Consulta con largo anticipo per mettere a punto il Piano Triennale e il Programma annuale, in modo che sia tutto pronto e si evitino tempi lunghi una volta approvato il bilancio della Regione. L’assessore ha ricordato che la Giunta ha già licenziato la manovra finanziaria per il 2017 e l’ha inviata al Consiglio regionale, ma che la stessa non potrà essere esaminata prima che sia riapprovata la legge finanziaria del 2016 con le osservazioni fatte della Corte Costituzionale.

Alla riunione della Consulta hanno partecipato il vicepresidente vicario Domenico Scala (Svizzera), la vicepresidente Serafina Mascia (Fasi), Vittorio Vargiu (Argentina), Gisella Porcu (Brasile), Gianni Manca (Germania), Carlo Murgia (Belgio), Francesco Laconi (Francia), Gianni Garbati (Spagna), Tonino Mulas (Fasi), gli esperti Franco Siddi, Elio Turis, Carlo Manca, Jan Lai (Filef), Antonino Casu (Aitef), Pierpaolo Cicalò (Faes), Maria Eleonora Di Biase (Cgil).

L’assessore è stata affiancata dal dirigente del servizio Antonia Cuccu e dal responsabile del settore emigrazione Nicola Saba.

La Consulta ha approvato un ordine del giorno in cui apprezza la decisione di ricorrere alla programmazione triennale delle attività, dei progetti regionali, dei piani di spesa e di rendicontazione. In questo modo si eviteranno le rigidità imposte dalla nuova legge di contabilità sul bilancio armonizzato.

Nel documento approvato dalla Consulta rileva “la scarsità delle risorse messe a disposizione per  assolvere i compiti della promozione della Sardegna, in una fase di nuova emigrazione giovanile, in gran parte di elevata qualificazione, e di trasformazione dell’emigrazione organizzata dei circoli sardi”.

Dopo un’analisi approfondita delle azioni da mettere in campo la Consulta chiede che a partire dal 2017 ci sia “un incremento delle risorse a favore delle politiche per l’emigrazione finalizzate alla realizzazione di un progetto culturale straordinario che ricordi  attraverso i circoli due grandi figure di sardi: Grazia Deledda nel 90° anniversario della consegna del Premio Nobel per la Letteratura, e Antonio Gramsci, pensatore sardo studiato in tutto il mondo, nell’80° anniversario della morte”.

Inoltre la Consulta ha proposto il finanziamento e il rilancio di un organo di informazione per l’emigrazione, un giornale in formato digitale che faccia capo all’Assessorato del Lavoro e alla Consulta, e che permetta di proseguire la funzione storica svolta dal Messaggero Sardo.

Infine ha proposto un progetto di ricerca e rilevamento dei giovani sardi nel mondo che coinvolga i territori e le comunità locali, partendo dai Comuni e che veda coinvolti  la Giunta regionale  e gli assessorati degli Enti Locali e del Lavoro.(Messaggero Sardo / Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform