direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Riunita a Montréal  l’Assemblea generale annuale del CRAIC

ASSOCIAZIONI

Conseil Régional des Personnes Âgées Italo-Canadiennes

 

MONTRÉAL  – Il Consiglio Regionale delle Persone Anziane Italo-Canadesi (CRAIC) ha riunito circa 150 persone tra presidenti, rappresentanti dei suoi clubs de l’Age d’or e invitati per l’Assemblea generale annuale. Questo evento, ospitato nei giorni scorsi dal Centro Leonardo Da Vinci presso il Teatro Mirella e Lino Saputo con il patrocinio della Fondazione Comunitaria Italo-Canadese sezione Quebec (FCCIQ), ha segnato un passo fondamentale nella lenta ripresa delle attività socio-comunitarie dell’organismo. Dopo oltre un anno e mezzo si sono riunite le principali rappresentanze di questa grande famiglia che conta 53 club affiliati e raccoglie circa 11.000 membri anziani di 55 anni e più.

L’incontro è stato aperto dal presidente uscente Franco Rocchi che ha dedicato i primi momenti dell’evento al ricordo delle persone scomparse nell’ultimo periodo. La commemorazione si è soffermata particolarmente sulla fondatrice dell’organismo, L’On. Marisa Ferretti Barth, e sull’importante messaggio umano lasciato alla comunità tramite il suo eccezionale impegno. Franco Rocchi ha anche ricordato un altro dei pilastri della comunità italo-canadese di Montreal recentemente venuto a mancare, il Sig. Giuseppe Borsellino.

A termine del suo intervento il presidente uscente ha introdotto il nuovo Consiglio d’Amministrazione lasciando la parola alla nuova Presidente, l’Avv. Maria Rita Battaglia e concludendo il suo intervento con la promessa di restare sempre vicino al CRAIC.

L’Avv. Battaglia ha condotto l’incontro e per prima cosa oltre a rivolgere anch’essa un ricordo alla fondatrice, Marisa Ferretti Barth, ha sottolineato il contributo professionale e volontario del Sig. Franco Rocchi consegnando una targa per i suoi oltre 25 anni di prezioso sostegno dedicati all’organismo.

Alla vigilia di questo suo primo incontro ufficiale con i presidenti e rappresentanti dei club del CRAIC, vale la pena menzionare che l’Avv. Battaglia ha ricevuto il prestigioso titolo di Avvocato Emerito dall’Ordine degli Avvocati del Quebec.

Stessa ufficialità ha riguardato la presentazione del nuovo Direttore Generale Claudio Rocchi, in carica da oltre un anno, ma al suo primo evento di gruppo con l’insieme dei rappresentanti dei gruppi affiliati all’organismo. Il nuovo Direttore Generale ha illustrato i rapporti di due anni di realizzazioni socio-comunitarie, ma ha anche aperto lo sguardo verso le prospettive future per il CRAIC e per i suoi club.

Tra i vari argomenti toccati, spicca l’impegno nel voler accompagnare gli anziani nell’apprendimento e nell’utilizzo delle nuove tecnologie di comunicazione (internet, cellulari e social media). A questo proposito Claudio Rocchi ha introdotto il nuovo Progetto Uniti a Distanza che riguarda proprio l’impegno di contrastare l’esclusione sociale degli anziani da un contesto sempre più caratterizzato dalla virtualità e dai servizi online.

In questa occasione sono state presentate anche, in anteprima, le prime immagini del nuovo sito internet del CRAIC che sarà molto presto disponibile in rete. Claudio Rocchi ha inoltre rassicurato i più tradizionalisti che l’insieme dei servizi e delle attività dell’organismo saranno mantenuti nella loro consueta formula e che riprenderanno al più presto.

L’elezione del nuovo Consiglio d’Amministrazione è stata uno dei punti focali dell’incontro, i presidenti e i rappresentanti dei clubs de l’Age d’or, hanno approvato all’unanimità il nuovo gruppo dirigente così formato: Franco Rocchi, presidente ex officio, Avv. Maria Rita Battaglia, presidente, Elizabeth Daoust, Vice Presidente, Vera Pucella, Tesoriera, Maria Filleti, Segretaria amministrativa e i consiglieri, Teresa Di Palma Melchior, Marisa Celli, Rita Tota Tola, Caterina Carlino, Antonio Di Primio.

Un incontro ricco di emozione e di contenuti dove il CRAIC ha dato ufficialmente inizio a una nuova pagina della sua storia segnata da una eredità socio comunitaria dal valore unico e inestimabile, e dalle sfide di una popolazione anziana sempre più numerosa e ricca di sfumature. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform