direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Rai Italia, a “Sipario!” l’Otello di Giuseppe Verdi

OPERA LIRICA

 

ROMA – Nel programma “Sipario!”, Azzurra Di Meco accompagna gli spettatori di Rai Italia in un percorso attraverso i più famosi e meravigliosi luoghi della lirica italiana: dal Teatro alla Scala di Milano, all’Opera di Firenze, al Teatro Carlo Felice di Genova, al Teatro Comunale di Bologna.Una selezione tra le maggiori opere liriche italiane, arricchite da interviste ai direttori d’orchestra, ai registi e agli interpreti e importanti approfondimenti dedicati alla storia del melodramma italiano: un genere che ancora oggi rende famosa l’Italia in tutto il mondo.

Ultimo appuntamento della stagione di “Sipario” : l’Otello di Giuseppe Verdi, nell’allestimento che ha aperto la stagione del Teatro alla Scala di Milano nel 2001 e ha chiuso l’anno dedicato alle celebrazioni del centenario della morte del grande compositore.

Era il 1887 quando Otello debuttò, proprio in questo teatro.  Verdi aveva già 74 anni, questa sarebbe stata la sua penultima opera e fu un successo tale che l’eco raggiunse tutto il mondo.

A questo allestimento del 2001 partecipano alcuni tra i più grandi artisti internazionali: sul podio c’è il Maestro Riccardo Muti, la regia è di Graham Vick, Placido Domingo interpreta Otello, Leo Nucci è Jago, Barbara Frittoli è Desdemona.

Con questa rappresentazione, Domingo ha vestito per la 210^ volta i panni di Otello e Barbara Frittoli è alla sua 50^ rappresentazione. Leo Nucci, invece, raramente ha interpretato Jago, perché lo ha sempre considerato un personaggio “troppo malvagio.”

Programmazione. Rai Italia 1 (Americhe): New York/Toronto sabato 5 agosto h19.30; Buenos Aires sabato 5 agosto h20.30; San Paolo sabato 5 agosto h20.30

Rai Italia 2 (Australia – Asia): Pechino/Perth domenica 6 agosto h13.45; Sydney domenica 6 agosto h15.45

Rai Italia 3 (Africa): Johannesburg lunedì 31 luglio h20.30 (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform