direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Omaggio a Pier Paolo Pasolini, eventi all’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles

CULTURA

Nel quarantennale della morte

 

BRUXELLES – All’Istituto Italiano di Cultura un serie di eventi organizzati per rendere omaggio a Pier Paolo Pasolini nel quarantennale della morte .

Il 22 novembre , proseguendo una consolidata tradizione di omaggi a grandi scrittori da parte dei lettori, la Casa Internazionale delle Letterature “Passa Porta” e l’Istituto Italiano di Cultura proporranno  un omaggio multilingue cui interverranno personalità note o appassionati lettori delle opere pasoliniane. A conclusione della giornata (che inizierà alle ore 14) , Pasolini sarà insignito del Premio Noble di Passa Porta, che –  giunto ormai alla sua quinta edizione – maliziosamente ammicca a tutti quei grandi scrittori che non hanno mai avuto la fortuna di ricevere il Premio Nobel. L’avvenimento sarà trasmesso in live streaming su passaporta.be .

Il 23 novembre  proiezioni all’IIC : ore 17.30: “La rabbia” di Pasolini (1962) e “La rabbia di Pasolini 2008”: ipotesi di ricostruzione della versione originale del film realizzata da Giuseppe Bertolucci. Ore 19: “La sequenza del fiore di carta” di Pasolini e a seguire “Mamma Roma” di Pasolini in versione restaurata. Le proiezioni saranno precedute da una presentazione di Fabien Gerard, professore di storia del cinema all’ULB. Sottotitoli in francese .

Il 24 novembre all’IIC  “Pier Paolo Pasolini: quarant’anni dopo” .Il rapporto tra Pasolini e gli scrittori belgi sarà al centro di un dibattito (ore 19 ), che vedrà tra i partecipanti alcuni fra i maggiori intellettuali belgi che hanno guardato con interesse alle opere dello scrittore italiano.Al dibattito, che si svolgerà in lingua francese, interverranno: Jacques De Decker, André-Albert Lheureux, Pierre Mertens, Marc Quaghebeur, Marc Rombaut (scrittore). Modererà il dibattito Marie-France Renard (Università Saint-Louis).

Il 9 dicembre all’IIC l’attore Fabrizio Gifuni , alle ore 19 ,leggerà “Ragazzi di vita” .

Ragazzi di vita è il primo romanzo pubblicato da Pier Paolo Pasolini, nel 1955. I ragazzi del titolo sono i giovani delle borgate della periferia di Roma. La voce di Gifuni ci porta “dentro” le giornate di questi giovani sottoproletari, ci restituisce la loro generosità e i loro egoismi, il comico, il tragico, il grottesco, la violenza di questo sciame umano che dai palazzoni delle periferie si muove verso il centro, in un percorso che è anche un rito di passaggio dall’infanzia alla prima giovinezza.

Fabrizio Gifuni è uno degli attori più affermati del panorama italiano, teatrale e cinematografico. In teatro è ideatore e interprete di numerosi lavori, fra cui il progetto “Gadda e Pasolini, antibiografia di una nazione”, con la regia di Giuseppe Bertolucci. Al cinema ha collaborato fra gli altri con Gianni Amelio, Marco Tullio Giordana, Ridley Scott, Liliana Cavani, Giuseppe Bertolucci e Paolo Virzì. Per la sua interpretazione ne Il Capitale umano ha ottenuto tutti i maggiori riconoscimenti della stagione 2014: David di Donatello, Nastro d’Argento e Premio Vittorio Gassman.

(Per informazioni e prenotazioni agli eventi si veda http://www.iicbruxelles.esteri.it ). (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform