direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Nei 159 progetti del Programma Innovativo Nazionale per la Qualità dell’Abitare (PinQua), oltre 788.000 metri quadrati destinati a musei, spazi espositivi, cinema, teatri e attività culturali e di intrattenimento

INFRASTRUTTURE

 

Il Ministero delle Infrastrutture segnala gli interventi previsti per migliorare la qualità della vita delle persone e favorire l’inclusione sociale anche attraverso l’arricchimento culturale

 

ROMA – Riduzione del disagio abitativo, miglioramento dell’edilizia residenziale pubblica nel segno della sostenibilità e del risparmio energetico, riqualificazione dei parchi. Ma non solo. I progetti del Programma Innovativo Nazionale per la Qualità dell’Abitare (PinQua), finanziato con 2,8 miliardi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr), prevedono importanti interventi per migliorare la qualità della vita delle persone e favorire l’inclusione sociale anche attraverso l’arricchimento culturale. I 159 progetti già selezionati per ricevere i finanziamenti del PinQua – segnala il Ministero delle Infrastrutture, – su una superficie complessiva di 14 milioni di metri quadrati ne destinano 788.095 per infrastrutture dedicate ad attività culturali (musei, spazi espositivi) e di intrattenimento (cinema, teatri, aree per concerti).

In particolare, per quanto riguarda le attività di carattere culturale, sono destinati a tale scopo 363.288 metri quadrati, in media 2.285 metri quadrati per ciascun progetto. Gli interventi del Centro Italia sono quelli in cui si riscontra la percentuale maggiore di superficie destinata a musei e spazi espositivi, il 5,9% contro il 2,7% dei progetti del Nord Italia e l’1,4% del Mezzogiorno.

La superficie coperta destinata invece a attività di intrattenimento è pari a 424.807 metri quadrati, in media 2.672 metri quadrati per ciascun progetto, e anche in questo caso è il Centro Italia l’area in cui si riscontra la quota maggiore di superficie destinata a cinema, teatri e spazi per concerti.

Tra i progetti in ambito culturale figurano, tra gli altri, a Genova la realizzazione di ‘Spazio Faber’ dedicato a Fabrizio De André, con la conversione delle aule attualmente sottoutilizzate di Palazzo Rebuffo-Serra, che diventeranno un hub a vocazione artistica per favorire l’espressione creativa dei giovani, e a Collegno, nella Città Metropolitana di Torino, la riqualificazione del Villaggio Leumann. Altre iniziative sono previste a Perugia, con un progetto che destina 20.366 metri quadrati ad attività culturali e prevede un intervento di riqualificazione dell’Ipogeo dei Volumni e della Necropoli del Palazzone per connettere meglio l’area con la città. Ad Ascoli Piceno il progetto finanziato dal PinQua prevede interventi di riqualificazione e restauro conservativo delle Fortezza Porta Pia e delle mura urbiche ovest e la realizzazione del museo virtuale dei piceni per valorizzare il patrimonio artistico culturale con tecniche innovative. A Campobasso, nel quartiere residenziale di San Giovanni dei Gelsi, per favorire l’interazione urbana socio-culturale e architettonica tra il luogo e la sua identità sono previsti percorsi di Street Art e iniziative nel convento di San Giovanni dei Gelsi e nel Teatro greco. Diverse iniziative culturali riguardano la Sicilia, in particolare nei cinque Comuni delle Aci (Acireale, Acicatena, Aci Sant’Antonio, Aci Bonaccorsi e Valverde).

Oltre ai progetti del PinQua, altre iniziative di competenza del Mims riguardano beni demaniali di interesse storico e culturale. Lo scorso anno sono state assegnate ai Provveditorati risorse pari a circa 7,2 milioni di euro per 11 interventi di conservazione e restauro per il periodo 2021-2023 e 10,5 milioni per il 2021 da destinare a beni con finalità di culto. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform