direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Nastro Rosa Tour 2021, a Napoli si conclude l’itinerario tirrenico

MARINA MILITARE

Nella splendida cornice partenopea successi di oro e bronzo per gli equipaggi italiani nel campionato europeo Mix double offshore

NAPOLI – Campioni d’Europa anche nella vela! Al Marina Militare-Nastro Rosa Tour continua l’estate magica dello sport italiano, con due equipaggi azzurri che, al termine delle tappe tirreniche, si sono aggiudicati le medaglie d’oro e di bronzo continentali nella specialità Mix double offshore su imbarcazioni Beneteau Figaro 3.

Il campionato è stato dominato dal Team ENIT, composto da Alberto Bona e Cecilia Zorzi, vincitori di tutte e tre le tappe: Genova-Civitavecchia, Civitavecchia-Napoli e Napoli-Napoli (con passaggi obbligati al traverso di Capri e di alcuni fari del Golfo), che assegnava anche il Trofeo Alilauro.

Medaglia d’argento per il Team Belgio (Sophie Faguet e Jonas Gerckens), campioni di regolarità, con due secondi e un terzo posto. Sofferto ma meritato bronzo per l’equipaggio della Marina militare, composto da Andrea Pendibene e Giovanna Valsecchi, che dopo un avvio incerto nella prima tappa hanno saputo recuperare nelle acque di Napoli, classificandosi una volta secondi e una volta terzi nelle ultime due prove: «La Marina Militare ci addestra a non mollare mai e a fare la differenza nelle difficoltà» aveva dichiarato Pendibene all’inizio della terza e decisiva regata. La classifica finale vede al quarto posto la Spagna, seguita da Sudafrica, Svezia, Austria, dai due equipaggi statunitensi e dal Regno Unito.

Parallelamente alla competizione più prestigiosa, continuano le regate sottocosta dei trimarani Diam 24, giunti alla quarta tappa. In testa alla classifica c’è sempre il fortissimo equipaggio dell’Oman, che ne ha vinte tre (Genova, Gaeta e Napoli), con un secondo posto. Alle sue spalle la Francia, vincitrice a Civitavecchia e sempre sul podio nelle altre tappe. Terzo l’equipaggio italiano “Luna Rosa-Intesa San Paolo”, capitanato da Maelle Frascari, del circolo Canottieri Aniene di Roma, che nella tappa di Napoli si è dovuto arrendere solo ai leader della classifica generale, recuperando punti su tutte le altre squadre. Al quarto posto le Fiamme Gialle, seguite da U-Earth, dall’equipaggio della Marina militare e dalla Norvegia.

In corso di svolgimento anche le prove di kite foil, disciplina acrobatica di vela su tavola, futura classe olimpica a partire da Parigi 2024. L’intera frazione tirrenica è stata vinta da Dante Romeo Marrero, anche se ad aggiudicarsi la tappa di Napoli è stata Irene Tari, seguita da Gaia Falco e Alessandro Giannini.

La cerimonia di premiazione del campionato europeo e di chiusura delle tappe tirreniche del Marina Militare-Nastro Rosa Tour 2021, si è svolta a Napoli, nel pomeriggio di martedì 7, alla presenza dell’ammiraglio ispettore capo Giuseppe Abbamonte, responsabile del Comando logistico della Marina (che dal 2013 ha sede sull’isola di Nisida), ed è stata conclusa da un’esibizione della Banda della Marina Militare, diretta del maestro e capitano di vascello Antonio Barbagallo.

Le imbarcazioni verranno ora trasferite a Brindisi, dove, dopo alcuni giorni di riposo, tra il 15 e il 17 settembre ripartiranno le regate sul mar Adriatico, che assegneranno il titolo mondiale di Mix double offshore e i trofei per i trimarani e il kite foil. Dopo la città salentina, il giro d’Italia a vela farà tappa a Bari (18-20 settembre) e Marina di Ravenna (22-23), per concludersi a Venezia dal 24 al 26 settembre, con una cerimonia di chiusura all’Arsenale. (Alessandro Testa/Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform