direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Moavero Milanesi domani a Vienna per la riunione informale dei ministri degli Esteri

UNIONE EUROPEA

Su richiesta dell’Italia si discuterà anche di migrazioni nel Mediterraneo, incluse la missione europea “Sophia” e la revisione del suo “Piano Operativo”

ROMA – Il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Enzo Moavero Milanesi, sarà domani pomeriggio a Vienna per partecipare alla riunione informale dei ministri degli Esteri dell’Unione Europea (Gymnich) dove, su richiesta italiana, si discuterà anche di migrazioni nel Mediterraneo, incluse la missione europea “Sophia” e la revisione del suo “Piano Operativo”, informa la Farnesina.

La posizione italiana – prosegue la nota del Maeci – era stata messa a punto in stretto coordinamento tra i Ministeri degli Esteri, della Difesa e degli Interni in vista delle riunioni del Comitato Politico e di Sicurezza (COPS) tenutesi a Bruxelles nelle ultime settimane.

L’Italia propone un meccanismo di identificazione di un certo numero di porti di sbarco in vari Paesi europei. La gestione operativa di tale meccanismo verrebbe assicurata da una cellula di coordinamento, da istituire a Bruxelles o altrove.

Nell’auspicio del Governo italiano pertanto, a fronte di ogni operazione di salvataggio in mare – ovunque si verifichi nel Mediterraneo – la distribuzione dei migranti avverrebbe con il coordinamento e il sostegno, anche finanziario, dell’UE.

Nel corso della riunione di Vienna, il ministro Moavero attirerà anche l’attenzione dei colleghi sull’importanza di un accresciuto impegno europeo a sostegno dei Paesi di origine e di transito, per favorirne condizioni di pace, sicurezza e crescita economica, tali da non costringere alle partenze le loro popolazioni .

L’Italia riconosce il fondamentale contributo della missione “Sophia” per il contrasto al traffico di esseri umani ed è disponibile ad un eventuale ampliamento dei suoi compiti alla zona del Mediterraneo occidentale, conclude la nota della Farnesina.(Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform