direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Missione in Niger: corso di diritto internazionale umanitario a favore dei militari italiani e nigerini

MINISTERO DELLA DIFESA

​NIAMEY – Il 31 agosto si è concluso presso Niamey, in Niger, il 159˚ corso di Diritto internazionale umanitario dei conflitti armati per operatori internazionali, svolto dalla Croce Rossa Italiana a favore di 33 militari italiani e il 160° corso di Diritto internazionale umanitario dei conflitti armati per operatori internazionali a favore di 23 militari stranieri appartenenti alle Forze di Sicurezza nigerine (FDS) e operanti nell’area.

L’attività – si legge nella nota diffusa dal Ministero della Difesa – è stata condotta nel rispetto delle misure di prevenzione anti Covid 19, articolata su quaranta ore di studio suddivise tra lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche. Il corso è stato tenuto da istruttori altamente qualificati come avvocati, istruttori di Diritto internazionale, consiglieri giuridici e da personale della Croce Rossa operante sul territorio nazionale italiano.

In considerazione della presenza di personale straniero appartenente sia alle forze di sicurezza nigerine (FDS) che ai partner internazionale presenti in Niger, sono state create due classi con lezioni ed esercitazioni di applicazione delle norme di diritto internazionale in casi concreti, sia in italiano che in inglese.

Durante le lezioni sono state affrontate tematiche come i principi di proporzionalità, limitazione e distinzione e argomenti di assoluta attualità che riguardano i diritti umani e il fenomeno migratorio, il trattamento dei prigionieri di guerra, l’uso e l’abuso dell’emblema di protezione e il movimento internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa.

L’attenta analisi di casi di studio richiedenti l’applicazione delle norme in contesti simulati, ha reso il corso estremamente attinente alle diverse situazioni che il personale militare può trovarsi ad affrontare in contesti simili a quello nigerino e dei paesi sub sahariani facenti parte del Sahel.

Al termine del corso si è svolta una ristretta cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione alla quale ha partecipato il Comandante della Missione Bilaterale di supporto in Niger (MISIN), il Generale di Brigata Alessandro Grassano, che ha sottolineato l’importanza assoluta di approfondire la conoscenza di norme fondamentali per l’assolvimento del compito che i militari svolgono in ogni ambito di impiego e in ogni tipologia di operazione e ringraziato i docenti per la professionalità e la passione con cui hanno trasmesso ai partecipanti una materia così ampia e difficile.

Il Colonnello del Corpo Militare della Croce Rossa Fabio Strinati, direttore del Corso DIU, accompagnato da tutto il suo staff, ha ringraziato il personale partecipante per l’interesse dimostrato verso la materia, testimonianza di come la diffusione della conoscenza delle norme del Diritto internazionale umanitario sia fondamentale per il lavoro svolto dai militari sul campo nei difficili teatri operativi in cui sono impiegati. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform