direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Ministro Poletti: con parti sociali e Regioni, azioni condivise per rafforzare prevenzione e migliorare controlli

MINISTERO DEL LAVORO

Giornata Mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro

ROMA – In occasione della Giornata Mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro, promossa dall’ILO, e della Giornata internazionale di commemorazione delle vittime e degli infortunati sul lavoro, promossa dalle organizzazioni sindacali, il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Il tema della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro deve sempre essere al centro dell’attenzione delle istituzioni e delle forze sociali. I drammatici episodi di incidenti mortali che si sono verificati negli ultimi mesi, testimoniano una situazione che richiede di essere fronteggiata con un impegno costante e con strumentazioni ed iniziative adeguate, partendo da quanto è già previsto dalla nostra legislazione in materia, unanimemente ritenuta in linea con i migliori standard europei”. “Nelle ultime settimane, – ha proseguito Poletti – abbiamo avviato un confronto con le parti sociali e con le Regioni per individuare linee di azione condivise che permettano di rafforzare gli strumenti per la prevenzione dei rischi e l’aumento della sicurezza e di migliorare l’efficacia dei controlli per assicurare il rispetto e la concreta applicazione delle normative. Sul piano della prevenzione, partendo da un lavoro più approfondito di analisi dei fenomeni attraverso un utilizzo condiviso dei dati in possesso dei diversi soggetti, vogliamo rendere più efficace l’attività di informazione per le imprese e i lavoratori, assicurare che la formazione per la sicurezza diventi effettivo apprendimento per chi la riceve, favorire il più ampio utilizzo coordinato degli incentivi nazionali e regionali esistenti per le imprese che investono in sicurezza, sostenere lo sviluppo e la diffusione di tecnologie innovative in grado di determinare condizioni di lavoro più sicure in molti contesti. Sull’altro fronte, puntiamo a rafforzare i controlli attraverso l’assunzione di 150 nuovi ispettori che integreranno gli organici dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro, un coinvolgimento attivo delle parti sociali, che si realizzerà anche con l’imminente ripresa dell’attività della Commissione consultiva permanente per la salute e la sicurezza sul lavoro, e l’avvio di forme stabili di collaborazione tra Istituzioni nazionali ed enti di competenza regionale, come le ASL, per massimizzare l’efficacia degli interventi ispettivi. L’auspicio concreto – ha concluso Poletti – è quello di realizzare, in questo modo, un percorso che ci porti ad affermare una cultura della prevenzione e della sicurezza. È una battaglia di civiltà che va vinta con l’impegno responsabile e la collaborazione di tutti”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform