direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

MIBIL: corsi Reconnaissance per le unità Armoured delle LAF

DIFESA

La Missione Militare Bilaterale Italiana in Libano forma i primi esploratori qualificati “RECON” delle unità di cavalleria delle Forze Armate libanesi

 

BEIRUT – Presso la base dell’ Armoured Regiment Veichles in Kfar Yaseen, alla presenza di numerose Autorità libanesi, del Comandante della Missione Militare Bilaterale Italiana in Libano, Colonnello Andrea Mazzotta, del Comandante dell’Armoured Regiment Veichles, Col. Toni Ibrahim e dell’Addetto per la Difesa in Libano, Colonnello Marco Zona, ha avuto luogo la cerimonia conclusiva dei corsi “Armoured Reconnaissance – Basic and Intermediate”.

Il percorso formativo in oggetto, primo nel suo genere ad essere erogato dalla MIBIL, è stato condotto da un Mobile Training Team composto da istruttori in forza al Dipartimento Reconnaissance, Surveillance and Target Acquisition (RSTA) del Reggimento Addestrativo della Scuola di Cavalleria di Lecce  ed ha consentito la formazione dei primi 16 esploratori delle unità Armoured delle Lebanese Armed Forces.

Durante le sei settimane di intensa attività addestrativa, diversi periodi sono stati dedicati sia all’apprendimento delle basilari tattiche, tecniche e procedure operative specifiche, con particolare riferimento alla ricerca accurata e tempestiva di dati informativi, sia alle esercitazioni pratiche.

L’entusiasmo dimostrato per le tematiche affrontate e il notevole impegno profuso da parte dei frequentatori hanno consentito, unitamente al lavoro di coordinamento tra gli istruttori del Mobile Training Team ed il personale del Core Team della MIBIL, il pieno successo del percorso formativo.

Questo primo importante traguardo addestrativo potrà consentire, mediante il perfezionamento del percorso appena terminato, di formare i primi istruttori “Recon” delle Lebanese Armed Forces.

Gli ottimi risultati raggiunti, portati a termine mediante l’adozione di scrupolose misure anti-contagio da COVID-19, sono stati riconosciuti dalle numerose autorità militari intervenute e hanno contribuito a consolidare ulteriormente il legame tra le Forze Armate Italiane e le Forze Armate Libanesi. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform