direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Mario Castellengo (Uim/Cgie): Mattmark, un’altra tragedia dell’emigrazione italiana

ITALIANI ALL’ESTEERO

 

ROMA – “Abbiamo appena commemorato la tragedia di Marcinelle in Belgio dell’8 agosto 1956 in cui perirono 262 minatori, tra i quali 136 erano emigrati italiani, ed oggi siamo a celebrare un’altra drammatica sciagura dell’emigrazione italiana, avvenuta sempre nel Secondo Dopoguerra, quella del 30 agosto 1965 a Mattmark sulle Alpi elvetiche. Una sciagura dove anche qui 88 lavoratori – tra cui 56 emigrati italiani – che lavoravano in un cantiere di montagna, per la costruzione di una diga, vennero travolti e sepolti da un milione di metri cubi di seracchi staccatisi dal ghiacciaio dell’Allalin.

Sia in un caso che nell’altro, le tragedie non furono causate solo dalla fatalità ma, soprattutto, dalla negligenza di quanti erano preposti a tutelare la sicurezza di quei lavoratori. Due tragedie che è bene non dimenticare e ricordare ai più giovani perché, insieme a tante altre minori, fanno parte della storia, spesso dimenticata, della nostra emigrazione che nel tempo ha interessato decine di milioni di Italiani.

Un’emigrazione italiana che peraltro non fa parte solo della nostra storia ma anche dell’attualità visto e considerato che nel mondo vi sono tuttora quasi cinque milioni di connazionali. Tragedie che, pertanto, devono pure essere da monito affinché si faccia di tutto perché non debbano più ripetersi, quantomeno per colpa dell’uomo!” (Mario Castellengo*/Inform)

*Presidente Uim e consigliere Cgie

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform