direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Incontro al Viminale tra il Ministro Lamorgese e l’Home Secretary del Regno Unito, Patel

INTERNO

Al centro la gestione dei flussi migratori irregolari e il contrasto delle organizzazioni criminali che sfruttano la tratta di esseri umani

ROMA – Il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, ha avuto un incontro al Viminale con l’Home Secretary, Priti Patel, in cui sono stati approfonditi alcuni temi di comune interesse tra l’Italia e il Regno Unito, a partire dal controllo e dalla gestione dei flussi migratori irregolari e dall’impegno congiunto per il contrasto delle organizzazioni criminali che sfruttano la tratta di esseri umani.

Il ministro Lamorgese e l’Home Secretary Patel hanno convenuto che, davanti a un fenomeno migratorio strutturale caratterizzato in maniera crescente anche dalla perdita di molte vite umane non solo nel Mediterraneo e nel Canale della Manica, non possono esserci soluzioni improvvisate nel controllo delle frontiere marittime, la cui gestione presenta evidenti peculiarità naturali e giuridiche legate al rispetto dei trattati internazionali e del diritto consuetudinario del mare.

La titolare del Viminale ha ribadito all’omologa britannica che nella prospettiva italiana il tema migratorio assume una imprescindibile dimensione europea e che, quindi, in questa fase, è urgente il consolidamento di una vera politica dell’Unione europea sulla migrazione e l’asilo, tenuto conto anche dei molti impegni strategici assunti dalla Ue per la collaborazione con i Paesi di origine e di transito dei flussi migratori grazie alla costruzione di un ampio partenariato capace di intercettare i bisogni di alcuni di essi.

Il ministro Lamorgese ha condiviso con l’Home Secretary Patel la necessità di una risposta comune sempre più incisiva ed efficiente di tutti i Paesi europei per contrastare le reti dei trafficanti di esseri umani. In questo senso, i due ministri hanno posto le basi per una sempre più intensa cooperazione bilaterale tra le rispettive forze di polizia finalizzata anche alla lotta al terrorismo e a ogni forma di criminalità. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform