direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

In streaming il nuovo film “The Forgotten Front. La Resistenza a Bologna” su MYmovie dal 21 al 25 aprile

75° ANNIVERSARIO DELLA LIBERAZIONE

Il film realizzato con il sostegno della Regione Emilia-Romagna. Le presentazioni con autori, storici, ed esperti

BOLOGNAA – Un nuovo film con materiali d’archivio inediti per celebrare il 75° anniversario della Liberazione, grazie all’iniziativa del Comune di Bologna, della Cineteca di Bologna e dello sponsor Hera: The Forgotten Front. La Resistenza a Bologna di Paolo Soglia e Lorenzo K. Stanzani, prodotto da Orso Rosso Film con il sostegno della Regione Emilia-Romagna attraverso la Film Commission, sarà infatti in streaming su MYmovies da martedì 21 a sabato 25 aprile.

Il biglietto virtuale per la visione del film ha un costo di tre euro ed è valido 24 ore, dalle ore 19.30 di ciascun giorno. Visitando il sito della Cineteca di Bologna (www.cinetecadibologna.it) e cliccando sul banner dedicato a The Forgotten Front si verrà automaticamente reindirizzati alla pagina di presentazione del progetto e acquisto dei biglietti.

Inoltre, tutti i giorni, alle ore 19, si potrà assistere, in diretta sui profili Facebook della Cineteca di Bologna e di MYmovies, alle presentazioni a più voci del film.

 Il calendario delle presentazioni

martedì 21 aprile: gli autori Paolo Soglia e Lorenzo K. Stanzani assieme al direttore della Cineteca di Bologna Gian Luca Farinelli; mercoledì 22 aprile: il presidente dell’Istituto Parri Giacomo Manzoli e la direttrice della Fondazione Gramsci Siriana Suprani; giovedì 23 aprile: lo storico Angelo Varni e Marco Pedrazzi, compositore delle musiche originali; venerdì 24 aprile: Luca Alessandrini, direttore del Museo della Resistenza, e Anna Cocchi, presidente di ANPI Bologna; sabato 25 aprile: ritroviamo gli autori Paolo Soglia e Lorenzo K. Stanzani.

“Dimenticare e Resistenza sono due parole che non possono stare vicine” dice l’assessore alla cultura del Comune di Bologna Matteo Lepore. “Con il tempo stiamo perdendo le voci di coloro che hanno combattuto per la libertà e la democrazia, ora diventa ancora più forte la missione di salvare il patrimonio storico e documentale di quanto è successo. Il racconto della Resistenza va mantenuto e affidato alle generazioni future. Questo compito non spetta soltanto alla politica, ma anche e soprattutto alle arti, al cinema”.

“Il 21 aprile 1945, settantacinque anni fa, Bologna veniva liberata dal nazifascismo, dalla guerra e iniziava il percorso verso la democrazia”, ricorda il direttore della Cineteca di Bologna Gian Luca Farinelli. “Oggi, grazie agli archivi delle istituzioni, delle forze alleate, della Germania, dei privati, quella storia può essere raccontata in modo nuovo, più ricco e approfondito. Così possiamo scoprire quanto quel tempo lontano sia stato importante per noi e ci sia, oggi, vicino. Un film che riguarda la storia di tutti”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform