direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il Pd Germania sollecita la Spd a prendere posizione a favore dell’Italia nella richiesta di interventi finanziari da parte dell’Ue

PARTITI

WOLFSBURG (Germania) – La segreteria del PD-Germania ha inviato il 31 marzo scorso ai Presidenti della SPD, Saskia Esken e Norbert Walter-Borjans, una lettera per sollecitare il Partito socialdemocratico tedesco a prendere posizione nel Bundestag e nel Governo tedesco a favore dell’Italia nella richiesta di interventi finanziari da parte dell’Unione europea per far fronte alla crisi provocata dal Coronavirus.

Qui di seguito il testo della lettera che porta le firme di Franco Garippo, Segretario PD Germania, e di Federico Quadrelli, Presidente PD Germania.

“L’Europa si trova oggi in una terribile crisi sanitaria, che nel breve periodo si tradurrà, purtroppo, anche in una grave crisi politica ed economica. L’Italia, il nostro Paese, è stata colpita duramente. In modo inaspettato e doloroso. Il cuore produttivo dell’Italia è in estrema difficoltà.

Siamo grate e grati, come cittadine/i italiane/i in Germania, delle concrete azioni a sostegno del nostro Paese già realizzate: l’accoglienza di pazienti gravi nelle terapie intensive tedesche, i rifornimenti di materiale medico-sanitario. Un gesto di amicizia e di umanità.

La crisi, come dicevamo, avrà però effetti devastanti dal punto di vista economico, sociale e politico. E non sarà solo un problema per l’Italia, bensì per tutto il nostro continente. La tenuta della seconda economia dell’Europa è fondamentale per la tenuta dell’economia dell’Unione Europea. Per questo, abbiamo seguito con preoccupazione la discussione sui coronabond e abbiamo accolto con rammarico la scelta del governo federale di dire no a questa opzione.

Siamo italiane ed italiani che, con differenti storie, vivono e lavorano in Germania. Siamo attivi nel PD come nella SPD a vari livelli di responsabilità e in molte città della Germania.

Con questa lettera facciamo appello alla dirigenza nazionale della SPD affinché dia mandato al gruppo SPD al Bundestag e a suoi rappresentanti nel governo, di esercitare tutta l’influenza possibile e necessaria affinché il governo federale valuti di appoggiare l’opzione degli eurobond, ovvero qualsiasi altro strumento finanziario che non mortifichi la sovranità nazionale del Paese beneficiario. Questo non significherà una firma in bianco. Ci sarà modo di definire regole e condizioni alla loro realizzazione, ma agiamo presto: ne va del futuro dell’Europa, e dunque non solo dell’talia o della Spagna, ma anche della Germania.

Diamo una risposta degna della sfida dei tempi. Una solidarietà che guardi oltre le differenti visioni e ponga l’interesse collettivo e comunitario al di sopra di ogni valutazione di breve termine.

Siamo fiduciosi che la SPD possa rappresentare la voce dell’Europa solidale dei popoli nel governo e far valere una posizione di buonsenso e che guardi al futuro”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform