direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il Ministro Patuanelli al Pre-Food Systems Summit 2021

POLITICHE AGRICOLE

ROMA – Il Ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Stefano Patuanelli è intervenuto al Pre-Food Systems Summit 2021 – il Pre-Vertice del Summit sui Sistemi Alimentari delle Nazioni Unite, che si è svolto a Roma presso la sede della FAO – sottolineando la responsabilità di ciascuno di noi nel rapporto col cibo, nella scelta della quantità e della qualità di ciò che mangiamo. Un approccio responsabile ci consente di evitare squilibri nutrizionali e metabolici, soddisfare il gusto attraverso una ricchezza di sapori, combinando tutte le sostanze nutritive (proteine, carboidrati, grassi), sali minerali e vitamine necessarie all’organismo per mantenersi in buona salute. Non esiste, infatti, un prodotto che contenga tutte le necessità nutritive. Il modo più semplice e sicuro per garantire l’apporto di tutte le sostanze nutrienti indispensabili è variare il più possibile le scelte e combinare opportunamente i diversi alimenti.

Oggi il Pre-Summit ci dà l’opportunità di riflettere sulle cause delle diete malsane e sulle possibili soluzioni. Ritengo – ha aggiunto Patuanelli – che per assicurare una dieta salutare a tutti sono necessarie 4 condizioni: 1. L’eradicazione della povertà affinché tutti possano avere accesso al cibo: 2. La promozione dell’agricoltura sostenibile e di processi di trasformazione sostenibili; 3. La consapevolezza dei consumatori; 4. La tutela e la promozione di modelli alimentari legati al territorio.

Dopo essersi soffermato su ciascuno dei 4 punti indicati, il Ministro ha richiamato il tema delle perdite e degli sprechi alimentari. Nel cammino verso la trasformazione dei sistemi alimentari, la lotta agli sprechi appare di fondamentale importanza. Lo spreco alimentare riguarda tutti i passaggi che portano gli alimenti dal campo alla tavola e colpisce indistintamente tutti i Paesi. L’Italia ha fatto un deciso passo in avanti con l’entrata in vigore della legge sulla donazione e la distribuzione di prodotti alimentari e farmaceutici a fini di solidarietà sociale e per la limitazione degli sprechi. Questa legge ha posto le basi per la costituzione del “Tavolo per la lotta agli sprechi e per l’assistenza alimentare”, quale strumento di partecipazione, monitoraggio e promozione che coinvolge tutti i rappresentanti della filiera agroalimentare, delle organizzazioni caritatevoli, della Grande Distribuzione Organizzata e delle altre amministrazioni interessate. Per quantificare in modo univoco, statisticamente rilevante e scientificamente fondato i dati nazionali sulle eccedenze, sui recuperi e sugli sprechi alimentari – ha concluso Patuanelli – , il mio Ministero si è dotato di un Osservatorio Nazione su Eccedenze, Recuperi e Sprechi Alimentari, che ha la finalità di ricercare, elaborare e tenere aggiornati i dati statistici quantitativi ed economici su eccedenze, recuperi e sprechi alimentari in tutte le fasi della filiera (produzione agricola, industriale, commercio, ristorazione, consumatore). Sul tema degli sprechi e delle diete salutari, l’Italia è pronta a condividere la propria esperienza e rafforzare la cooperazione internazionale, affinché insieme si possa contribuire ad assicurare diete salutari per tutti i cittadini del mondo. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform