direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il Ministro Patrizio Bianchi ha incontrato il Segretario Generale dell’OCSE Ángel Gurría

ISTRUZIONE

Fondamentale un investimento nell’istruzione e nella conoscenza per superare la crisi e realizzare uno sviluppo sostenibile capace di assicurare pace e stabilità

ROMA – Il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi ha incontrato in videoconferenza il Segretario Generale dell’OCSE (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico) Ángel Gurría. Nel corso dell’incontro, il Ministro ha espresso apprezzamento per il lavoro di studio e di ricerca svolto dall’OCSE e ribadito la centralità della collaborazione bilaterale con l’Italia, con particolare riferimento al settore dell’istruzione e formazione professionale. Una collaborazione che vede il nostro Paese tra i primi contributori all’organizzazione e che si esprime nella partecipazione del Ministero dell’Istruzione a programmi di vasta portata come, ad esempio, il Programma PISA (Programme for International Student Assessment) finalizzato ad accertare le competenze in lettura, matematica e scienze degli studenti che stanno per terminare l’obbligo scolastico, o l’Indagine comparativa TALIS (Teacher and Learning International Study) che esamina gli aspetti salienti dell’attività professionale dei docenti e dei dirigenti scolastici della scuola secondaria di primo grado. Una sinergia che quest’anno si è ulteriormente estesa alla collaborazione nell’ambito della Presidenza italiana del G20 che, nel settore Istruzione, sarà incentrata su vari temi quali la lotta alla povertà educativa e la dispersione scolastica; la didattica mista ed i nuovi approcci educativi ed il tema delle transizioni dalla scuola al lavoro.

Il Ministro Bianchi ha evidenziato il ruolo cruciale dell’istruzione e formazione nell’assicurare una crescita duratura e sostenibile, rilevando l’importante contributo che l’OCSE può fornire alla riflessione della comunità internazionale in materia di rilancio dei sistemi di istruzione e formazione professionale, anche dopo l’emergenza epidemiologica. Un investimento nell’istruzione e nella conoscenza, ha concluso il Ministro, appare fondamentale per superare la crisi e realizzare uno sviluppo sostenibile capace di assicurare pace e stabilità. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform