direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il deputato Massimo Ungaro (Italia Viva, ripartizione Europa) sull’emissione di debito dell’Ue

ELETTI CIRCOSCRIZIONE ESTERO

“Viva l’Europa unita di fronte alle difficoltà. Il debito comune è traguardo impensabile fino a pochi mesi fa”

ROMA – Il deputato eletto nella ripartizione Europa Massimo Ungaro (Italia Viva) segnala l’emissione da parte dell’Unione Europea di 17 miliardi di debito con scadenza a 10 e 20 anni, “un’emissione – rileva – che ha raccolto un grande successo sui mercati attirando una domanda per oltre 13 volte l’importo totale, per ben oltre 233 miliardi”.

“Si tratta – spiega Ungaro – di maxi-emissioni di debito dell’Ue per Sure, il nuovo strumento europeo per finanziare gli schemi nazionali a sostegno dell’occupazione, di cui l’Italia sarà il primo paese beneficiario con 27,4 miliardi di euro. Questa emissione rappresenta una grande vittoria dell’Unione, impensabile solo fino a pochi mesi fa, e una grande inversione di tendenza in confronto all’ultima crisi economica”.

“Questi strumenti vanno utilizzati senza pregiudizi, specie quando costituiscono dei risparmi se non veri e propri guadagni: il 10 anni è stato emesso a tasso negativo (-0,238%) mentre il 20 anni è stato emesso a 0,131% , una frazione del BTP equivalente. Difficile non immaginare un effetto domino positivo anche sui tassi di rendimento del nostro debito pubblico – conclude il deputato di Italia Viva, che parla di “una lezione da ricordare quando parliamo di MES, che andrebbe attivato senza se e senza ma”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform