direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il calendario dei lavori delle prossime settimane

SENATO DELLA REPUBBLICA

Domani question time con i ministri Matteo Salvini (Interno), Lorenzo Fontana (Famiglia e disabilità) e Marco Bussetti (Istruzione, Università e Ricerca). Dal 5 al 7 febbraio è prevista invece la discussione del disegno di legge costituzionale sulla riduzione del numero dei parlamentari

 

ROMA – I lavori del Senato, questa settimana prevalentemente dedicati alle riunioni delle Commissioni, prevedono domani, alle ore 15, lo svolgimento di interrogazioni a risposta immediata – question time – con i ministri Matteo Salvini (Interno), Lorenzo Fontana (Famiglia e disabilità) e Marco Bussetti (Istruzione, Università e Ricerca).

In relazione ai lavori delle Commissioni riunite Affari costituzionali e Lavori pubblici, è prevista per martedì 22 gennaio, alle ore 9.30, l’avvio della discussione del decreto-legge sulle semplificazioni. Mercoledì 23 gennaio invece, alle ore 16, sarà discussa in Aula la relazione del ministro della giustizia, Alfonso Bonafede, sull’amministrazione della giustizia.

Sempre il 23 gennaio, saranno convocate alle ore 8.30, per la loro costituzione, le Commissioni bicamerali semplificazione e questioni regionali, mentre giovedì 24 gennaio, alle ore 8.30, saranno convocate le Commissioni vigilanza anagrafe tributaria e controllo enti gestori. Il 24 gennaio, alle ore 8.30, sarà convocato il Consiglio di garanzia.

Nelle giornate di giovedì 24 gennaio e giovedì 7 febbraio sono previsti il sindacato ispettivo e il question time – in Aula.

La settimana dal 29 al 31 gennaio sarà riservata ai lavori delle Commissioni, mentre nella settimana dal 5 al 7 febbraio saranno discussi in Aula il disegno di legge costituzionale in materia di riduzione del numero dei parlamentari e – ove conclusi dalle Commissioni – i disegni di legge sull’applicabilità delle leggi elettorali, sulla videosorveglianza e la ratifica della Convenzione di Faro sul patrimonio culturale. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform