direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il 25 luglio la Convention annuale dei Friulani nel mondo

ASSOCIAZIONI

Intitolata “In ricordo di Ottavio Valerio”, che fu tra i promotori della fondazione dell’Ente Friuli nel Mondo, verrà trasmessa in diretta tv e in streaming da Osoppo

UDINE – La situazione generata dall’emergenza Covid-19 ha costretto l’Ente Friuli nel Mondo ad annullare l’incontro annuale dei Friulani nel Mondo previsto a Osoppo per domenica 26 luglio e a modificare la formula tradizionale della Convention, in programma ora sabato 25 luglio alle ore 17.30 e che sarà trasmessa in 30 in diretta televisiva su Telefriuli e in streaming su www.telefriuli.it.

L’iniziativa, che si svolgerà al Teatro della Corte di Osoppo, con ingresso riservato esclusivamente agli ospiti della diretta televisiva, sarà intitolata “In ricordo di Ottavio Valerio”, che fu tra i promotori della fondazione dell’Ente, e potrà essere seguita online in Italia e all’estero.

Nato ad Osoppo il 4 dicembre 1902, Ottavio Valerio lavorò dal 1919 come educatore del collegio arcivescovile Bertoni di Udine e dal 1932 al 1948 a Parma come censore e vicedirettore del collegio Maria Luigia gestito dagli Stimmatini. Richiamato a Udine dall’arcivescovo Giuseppe Nogara, fu educatore presso l’Istituto orfani di guerra di Rubignacco di Cividale e, sempre nel 1948, iniziò il suo impegno come rettore del collegio di Toppo-Wassermann di Udine, la più prestigiosa istituzione laica del capoluogo friulano, che Valerio guidò fino al giugno 1980.

Indimenticato cantore del Friuli e bandiera dei valori più profondi della friulanità in Italia e all’estero, coltivò per tutta la vita anche la missione di riannodare i fili con le centinaia di migliaia di friulani sparsi in Italia e nel mondo: nel 1952 fu infatti tra i promotori della fondazione dell’Ente Friuli nel Mondo, di cui poi fu presidente dal 1962 al 1982. Nel 1972, con Isi Benini diede vita al Ducato dei Vini Friulani divenendone il primo Duca con il nome di Duca Ottavio I; dal 1955 al 1963 ricoprì anche la carica di vice presidente della Società Filologica Friulana.

Con il sindaco di Osoppo Luigino Bottoni ed il presidente dell’Ente Friuli nel Mondo Loris Basso, dopo il video saluto del presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga, interverranno alla trasmissione l’assessore regionale Barbara Zilli, il sindaco di Udine Pietro Fontanini e il segretario generale del Ducato dei Vini Friulani Sandro Salvin. Alla professoressa Silvia Biasoni sarà affidato il ricordo di Ottavio Valerio mentre la soprano Elena Pontini gli dedicherà un omaggio musicale. I momenti più significativi della vita di Valerio saranno ripercorsi anche in un filmato inedito realizzato con le riprese amatoriali del figlio Valentino, digitalizzate e montate nell’ambito del progetto di recupero dei materiali d’archivio familiari Cinema di Famiglia curato dal regista Massimo Garlatti-Costa.

Animeranno inoltre la diretta i videomessaggi pervenuti da alcune Contee del Ducato dei Vini Friulani in Italia e all’estero.

Nell’occasione della Convention, il Comune di Osoppo intitolerà ad Ottavio Valerio la sala del consiglio comunale. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform