direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

“Gloria apoteosi del soldato ignoto”

MEMORIA

Fino al 4 novembre sulla piattaforma Adessocinema

ROMA – Nella Grande Guerra morirono circa 650.000 militari italiani, 200.000 di essi rimasero ignoti e senza sepoltura. Per le famiglie dei caduti senza nome e per l’intero Paese uscito prostrato dal conflitto, fu istituita la figura del Milite Ignoto. Fra undici salme di caduti ignoti riunite nella basilica di Aquileia, la madre di un volontario triestino disperso, Maria Bergamas, scelse il caduto che avrebbe simboleggiato il sacrificio della Nazione. Caricata su un treno speciale con i simboli della vittoria, la bara prescelta viaggiò lentamente fino a Roma per la tumulazione al Vittoriano, accolta in ogni stazione da folle reverenti.

Fino al 4 novembre sulla piattaforma Adessocinema sarà possibile vedere, gratuitamente, “Gloria apoteosi del soldato ignoto” (1921). Nel filmato, tutte le fasi della cerimonia del Milite Ignoto, dalla preparazione del carro funebre allestito a Trieste all’arrivo a Roma e alle grandi manifestazioni del 4 novembre nelle principali città italiane. Restauro della Cineteca del Friuli, a partire da materiali conservati alla Cineteca Nazionale di Roma. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform