direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Germania, Istituto Italiano di Cultura di Amburgo:  Giornate del Cinema Europeo 2024

CINEMA

 

AMBURGO – Da lunedì 8 aprile a lunedì 6 maggio si svolgeranno ad Amburgo le Giornate del Cinema Europeo, una rassegna cinematografica organizzata dall’Associazione EUNIC Amburgo, in collaborazione con il cinema 3001 di Amburgo e Creative Europe MEDIA Hamburg (Regione Nord https://creative-europe-desk.de/service/hamburg-region-nord). Ogni lunedì dall’8 aprile al 6 maggio 2024 alle ore 19:00 presso la Sala cinematografica 3001-Kino di Amburgo verrà proiettato un film di un regista europeo. La proiezione si terrà in lingua originale con sottotitoli in inglese. Il costo del biglietto è di 11.00 €, scontato 8,00€. I soci dell’Istituto possono acquistare il biglietto ridotto, mostrando una tessera socio valida. Le informazioni su come acquistare i biglietti sono ricavabili sul sito web del cinema 3001-kino.de

EUNIC Hamburg è l’associazione degli istituti culturali europei che hanno sede nella città anseatica e cioè l’Instituto Cervantes, l’Istituto Italiano di Cultura, l’Institut français, l’Instituto Camões dell’Università di Amburgo, Facoltà di Lettere e Filosofia, Istituto di Studi Romanzi e il Goethe-Institut. Insieme questi Istituti organizzano da anni alcuni progetti culturali dallo sguardo internazionale come ad esempio le Giornate del Cinema Europeo in collaborazione con il Cinema 3001 di Amburgo e Creative Europe MEDIA. Alcuni dei film proposti sono opere prime o film che non vengono presentati sul mercato internazionale a causa del formato, del genere cinematografico o di altri fattori.

Il programma del festival di quest’anno:

Lunedì 8 aprile , ore 19.00, Creative Europe MEDIA presenta “Solitude” di Ninna Pálmadóttir del 2023. La storia di un anziano contadino che si trasferisce per la prima volta in città e incontra un giovane fattorino, che consegna giornali a domicilio.

Lunedì 15 aprile, ore 19.00, l’Instituto Cervantes presenta “Secaderos” di Rocío Mesa del 2022. Una piccola città di campagna è il mondo dei sogni di una ragazza di città e la prigione di una ragazza del posto. Due vite parallele che si svolgono tra i capannoni per l’essiccazione del tabacco durante un’estate piena di magia e realismo.

Lunedì 22 aprile , ore 19.00, l’Institut français presenta: “La Grande Magie” di Noémie Lvovsky del 2022, un libero adattamento della commedia italiana La grande magia di Eduardo De Filippo. Nella Francia degli anni Venti, uno spettacolo di magia intrattiene gli ospiti oziosi di un hotel sul mare. Marta (Judith Chemla), una giovane donna disperata con un marito geloso, Charles (Denis Podalydès), accetta l’invito del mago (Sergi López) a un numero di sparizione, in cambio della sua scomparsa a vita. Il marito pretende il suo ritorno, ma il mago gli dice che lei è nella scatola, che non deve aprirla o scomparirà per sempre, e che deve avere fiducia in lei: Charles si sente davvero male…

Lunedì 29 aprile, ore 19.00, l’Istituto Italiano di Cultura  presenta: “Miss Marx” di Susanna Nicchiarelli del 2020 sulla figura di Eleonor Marx, la colta e brillante figlia minore di Karl Marx, che è stata in prima linea nel promuovere il socialismo nel Regno Unito, partecipando alle lotte operaie, combattendo per i diritti delle donne e l’abolizione del lavoro minorile. Nel 1883, conosce Edward Aveling, talentuoso commediografo ma anche un uomo egoista e scialacquatore. Mentre è intento a indebitarsi e a consumare vilmente l’eredità lasciata a Eleanor da Friedrich Engels, Edward non si rende conto di consumare anche l’intera esistenza della devota compagna, la quale, pur consapevole di consumare vivendo quella stessa “oppressione morale” imposta dalla società dell’epoca e da lei condannata, non è in grado di riscattare la propria felicità, e, alla fine, neppure la propria vita. Nel 1898 infatti, dopo aver scoperto che l’ormai malato in stadio terminale Edward Aveling aveva sposato segretamente una giovane attrice con cui si era impegnato sentimentalmente, persa ogni energia ed ormai dipendente da oppio Eleonor si toglie la vita.

Lunedì 6 maggio, ore 19.00, l’Instituto Camões presenta: “Alma Viva” di Cristèle Alves Meira, lungometraggio del 2023.

Nella regione di Trás-os-Montes, nell’estremo nord-est del Portogallo, la gente crede nei miti e negli spiriti. Alma Viva racconta della piccola Salomé, perseguitata dallo spirito della nonna defunta.(Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform