direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Fondazione Ismu: Aggiornamenti emergenza immigrazione in Europa

MIGRAZIONI

 

MILANO – Tra il 1° gennaio e il 29 settembre 2015 sono giunti via mare in Europa la cifra record di mezzo milione di migranti, molti dei quali donne e minori in fuga dalla guerra in Siria che cercano protezione in Europa.

Il 75% dei migranti giunti nel primi nove mesi di quest’anno ha percorso la rotta del Mediterraneo orientale approdando in Grecia (388mila arrivi, principalmente da Siria e Afghanistan); mentre l’Italia ha accolto sulle proprie coste 131mila migranti in provenienza soprattutto da Eritrea (oltre 30mila), Nigeria (15mila) e Somalia (9mila).

Nello stesso periodo hanno perso la vita nel Mediterraneo 2.892 persone, in particolare nella più pericolosa tratta centrale dal Nord Africa all’Italia (90% ). Nel mese di settembre tuttavia sono stati registrati numerosi incidenti mortali nel Mediterraneo orientale tra la Turchia e la Grecia, con 160 deceduti in 28 giorni.

Sono più di quattro milioni i siriani che hanno abbandonato il loro paese. Secondo l’Unhcr, si tratta della più grave crisi umanitaria degli ultimi 25 anni. Gli sfollati interni in Siria superano i 7,6 milioni. Sono oltre 1,8 milioni i siriani in Turchia, quasi 1,2 milioni in Libano. In Europa le richieste d’asilo presentate da Siriani sono state oltre 270.000 .

Il numero di domande di protezione internazionale presentate in Europa nel secondo trimestre del 2015 è 213mila, l’85% in più rispetto allo stesso periodo del 2014; in particolare un quinto delle richieste provengono da siriani (44mila) e da afghani (27mila%). Tra aprile e giugno 2015 il più elevato numero di domande è stato registrato in Germania (80mila), in Ungheria (32mila), in Austria (17mila) e in Italia (15mila).

Complessivamente nei primi sei mesi del 2015 sono state circa 400mila le domande di protezione internazionale presentate per la prima volta in Europa, mentre alla fine di giugno risultavano ancora in attesa di esito dalle autorità nazionali quasi 600mila domande, di queste 48mila in Italia. (http://www.ismu.org /Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform