direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

In novembre nuova presidenza della Comunità d’Azione Ferrovia del Brennero

REGIONI ALPINE

L’assessore Mauro Gilmozzi incontra il vicepresidente del Tirolo (Austria) Ingrid Felipe

TRENTO –L’assessore della Provincia Autonoma di Trento alle infrastrutture e ambiente Mauro Gilmozzi ha incontrato ieri pomeriggio il vicepresidente e assessore alla mobilità del Tirolo Ingrid Felipe. Un confronto sulle politiche dei trasporti – riferisce la Provincia di Trento –  particolarmente importante e proficuo in vista anche della presidenza trentina della Comunità d’Azione Ferrovia del Brennero (CAB). La regia della Comunità d’Azione Ferrovia del Brennero – punto d’incontro tra le Province, i Länder e le Camere di Commercio di Verona, Trento, Bolzano, Tirolo e Baviera voluto da Arge Alp nel 1991 per promuovere il potenziamento e il miglioramento della ferrovia del Brennero, fra Monaco e Verona, anche come opportunità di nuovo sviluppo regionale – passerà infatti alla Provincia autonoma di Trento. A breve – il 26 novembre – e per due anni, il testimone della cabina di regia di una delle infrastrutture più importanti d’Europa passerà dunque nelle mani del Trentino. “E’ con questa consapevolezza – ha detto l’assessore Gilmozzi dopo aver ringraziato  il presidente Gunther Platter e l’assessore Ingrid Felipe – che ci apprestiamo a dare continuità alle azioni già portate avanti dalla presidenza del Tirolo e ad avviare altre azioni innovative volte a migliorare, soprattutto, l’intermodalità, l’interoperatività, la salvaguardia dell’ambiente, e in particolare la riduzione dell’inquinamento atmosferico e acustico che vanno tenuti in grande considerazioni per lo sviluppo dei territori. Al centro dell’attenzione della presidenza trentina ci sarà anche l’informazione, l’educazione ambientale e la promozione della partecipazione della popolazione”. Tema fondamentale quello del trasporto di persone e merci da strada su rotaia, per questo, posto anche che l’Europa in passato ha investito molto, da entrambi gli assessori, è stata ravvisata la necessità di rappresentare gli interessi della CAB al nuovo commissario europeo non appena sarà nominato. E’ stato auspicato inoltre, più coinvolgimento degli Stati nazionali e dell’Euregio.

Promuovere il potenziamento dell’asse ferrovia del Brennero fra Monaco e Verona a favore delle popolazioni locali e dell’economia regionale, migliorando il traffico ferroviario anche con la costruzione di nuove linee ferroviarie è, in estrema sintesi, quanto fa la Comunità d’Azione Ferroviaria del Brennero, CAB. Coinvolte le istituzioni di Italia, Austria e Germania. I membri della CAB si incontrano regolarmente anche nella commissione tecnica, la prossima è in programma il 3 settembre. Annualmente si svolge anche l’incontro dei Capi di Governo – Conferenza dei Presidenti. .

Il Trentino avrà il compito di concretizzare alcune delle azioni prospettate durante la presidenza del Tirolo, in particolare, quanto attiene all’analisi coordinata dei colli di bottiglia, vale a dire i restringimenti che impediscono il fluire veloce del traffico ferroviario e tutto quanto riguarda le misure di riduzione dell’impatto acustico e ambientale. Gli esiti dell’importante Forum sui trasporti che la presidenza tirolese ha realizzato nel settembre scorso, al quale hanno partecipato tutti i gruppi di lavoro che si occupano di elaborazione dei dati sul traffico, saranno alla base di una serie di ragionamenti che coinvolgano, prioritariamente, il territorio. La comunicazione sarà un altro tema su cui l’assessorato alle infrastrutture e ambiente del Trentino insisterà per coinvolgere la partecipazione della popolazione (cittadini, istituzioni, stakeholder, studenti…) anche attraverso l’attività dell’Osservatorio per lo sviluppo del Corridoio del Brennero che sarà istituito a breve.  (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform