direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Eugenio Marino (Pd): “Sbagliato contrapporre ius soli e ius sanguinis o immigrati regolari in Italia e italiani nel mondo”

CITTADINANZA

 

ROMA – Eugenio Marino, responsabile nazionale del Pd per gli Italiani nel mondo, critica le dichiarazioni di alcuni eletti all’estero dell’opposizione al governo sulle modifiche della legge in materia di cittadinanza italiana approvate dalla Camera dei Deputati, in particolare – evidenzia – se tese a contrapporre immigrati regolari in Italia e italiani nel mondo.

Per Marino infatti è sbagliato “mettere su un piano di contrapposizione lo ius soli con lo ius sanguinis e, addirittura, gli immigrati regolari nel nostro Paese con gli italiani nel mondo”. “È sbagliato soprattutto se a farlo – prosegue – è un italiano eletto all’estero, votato da cittadini italiani che, in virtù della legislazione civile di diversi paesi esteri, hanno potuto ottenere la cittadinanza (o doppia cittadinanza) e pieni diritti proprio in quei paesi, esattamente come la civilissima legge votata l’altro ieri fa con chi oggi nasce o arriva regolarmente nel nostro Paese”.

Il responsabile Pd per gli Italiani nel mondo ricorda come “i diritti delle persone siano diritti” e formulare una distinzione “tra italiani all’estero o immigrati di Siria, Kosovo e Afghanistan votando contro lo ius soli” significa “dimenticare la propria storia e identità nazionale”.

“Quanto ai problemi di riconoscimento della cittadinanza a particolari tipologie di italiani all’estero non si tratta dibocciature, ma di problemi tecnici che proprio i parlamentari del Pd eletti all’estero hanno responsabilmente sollevato da tempo – ribadisce Marino, augurandosi che in Senato essi possano essere risolti, “come lo stesso Governo – segala – si è già impegnato a fare nei giorni scorsi”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform