direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Emergenza Covid-19, nuovo intervento dell’esecutivo: multa fino a 3 mila euro per chi viola i decreti restrittivi

GOVERNO

ROMA – Il Premier Giuseppe Conte è intervenuto nuovamente, con una diretta social, per spiegare gli ulteriori provvedimenti adottati nelle ultime ore dal Governo: cosa cambia con l’ultimo Dpcm? “E’ previsto che ogni iniziativa sia trasmessa ai Presidenti delle Camere e che si riferisca ogni quindici giorni, al Parlamento, sulle misure adottate dall’esecutivo. Abbiamo regolamentato anche i rapporti tra gli interventi del Governo e delle Regioni, lasciando che siano i Presidenti di Regioni e Province Autonome, nell’ambito delle loro competenze, a decretare misure restrittive e ulteriori provvedimenti qualora lo ritengano opportuno: ferma restando la funzione di omogeneità nazionale che rimane al Governo. Infine è stata introdotta una multa da 400 a 3000 euro, che si sostituisce a quella attualmente prevista, per chi viola i decreti”, ha spiegato Conte definendosi soddisfatto dalla reazione dei cittadini italiani, nel rispetto delle prescrizioni finora fornite, e dal modo in cui le Forze dell’Ordine stanno facendo monitoraggio. Il Premier ha smentito le notizie circolate, per via di un’errata interpretazione, relative a una presunta proroga delle restrizioni contro il Covid-19 fino al 31 luglio 2020: come ha spiegato Conte, si tratta solamente di una data limite riferita ai sei mesi dello stato di emergenza generale dichiarato già a gennaio. “Siamo quindi pronti in qualsiasi momento, speriamo prestissimo, ad allentare la morsa delle misure restrittive e, se del caso, superarle: siamo fiduciosi di poter tornare ben presto alla vita di tutti i giorni”, ha concluso il Premier. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform